Cronaca

Destinazione Renzi: cartoline della Provincia (finalmente) a Roma per la consegna al premier

Non è ben chiaro se la spedizione per stringere finalmente la mano al premier Matteo Renzi e inondarlo di flash e cartoline sia scattata già ieri notte, con il favore della prima, romantica luna d'estate oppure più prosaicamente all'alba di...

Non è ben chiaro se la spedizione per stringere finalmente la mano al premier Matteo Renzi e inondarlo di flash e cartoline sia scattata già ieri notte, con il favore della prima, romantica luna d'estate oppure più prosaicamente all'alba di stamane, allo stesso orario in cui i Ford Transit carichi di mag?tt inondano le provinciali lombarde. D'altronde, il riserbo calato dai vertici di via Pasquale Paoli sulla spedizione romana composta dal direttore de "la Provincia" Diego Minonzio, dalla cronista ideatrice della campagna delle cartoline, Gisella Roncoroni, e - sebbene sulla presenza non vi sia certezza assoluta - dall'autore degli scatti poi cartonati, Pierpaolo "SaveTheWall" Perretta, è stato assolutamente totale.

Matteo Renzi a Como (fotogallery by Fabrizio Comerio)Ma un dato, comunque, sembra certo: a distanza di quasi 40 giorni dal lancio della gagliarda campagna "Rivogliamo il nostro lago" - il primo titolo sul giornale apparve il 14 maggio, la prima cartolina venne distribuita il martedì successivo - e forse anche per scongiurare il rischio che l'umidità di questo bizzarro mese di "giugnembre" intaccasse il bianco nobile della carta e lo ingiallisse ingloriosamente, il bastimento comasco carico di cartoline è finalmente partito. Destinazione, Palazzo Chigi. Citofonare Matteo, dal sottotitolo stesso della campagna "Cartoline per Renzi". Certo, settimana peggiore per gli umori del premier non poteva capitare visto l'andamento non proprio trionfale dei balottaggi urbani per il Pd. Ma tant'è, rovesci e sfortune delle contingenze politiche a parte, Matteo I° era l'obiettivo e quell'obiettivo - anche sulla scia dell'indubitabile successo popolare e mediatico dell'iniziativa - deve essere centrato. Giusto così.

paratie2A questo punto, dunque, non resta che attendere uno, massimo due giorni. A quel punto i molti sottoscrittori delle cartoline, potranno godersi l'atteso numero del quotidiano adornato dallo strameritato scatto di Renzi che sfoglia le cartoline e - si presume - annuncia la ripresa dei lavori sul lungolago di Como. Bel colpo, nulla da dire. Resta solo un'unica, remota incognita da scongiurare per il suggello della campagna: i sempre possibili agguati (a maggior ragione in giorni tempestosi come questi) della crisi politica improvvisa o dell'impegno improrogabile del premier chiamato altrove dall'emergenza/urgenza di turno. Perché il successo arriso alle postcards non si discute, ma - dopo 40 giorni d'attesa - le cartoline a Renzi senza Renzi sarebbero una beffa. Che la "pax democratica" vi assista, Teo&Provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Destinazione Renzi: cartoline della Provincia (finalmente) a Roma per la consegna al premier

QuiComo è in caricamento