Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Il Comune vende immobili: al via l'alienazione di negozi ed ex scuole

Il Comune di Como venderà alcuni dei suoi immobili. La giunta comunale ha approvato la proposta dell'assessore Marcello Iantorno (delega al Patrimonio) di alienare alcuni immobili quali ex scuole, box, negozi e case di proprietà del Comune. E'...

Il Comune di Como venderà alcuni dei suoi immobili. La giunta comunale ha approvato la proposta dell'assessore Marcello Iantorno (delega al Patrimonio) di alienare alcuni immobili quali ex scuole, box, negozi e case di proprietà del Comune. E' stato, pertanto, dato mandato agli uffici di redigere un piano delle alienazioni possibili, con l'elenco dei beni che possono essere venduti con le relative previsioni di ricavi. Le tipologie di immobili suscettibili di essere venduti sono varie. Alcuni esempi: l'ex scuola elementare di via Lora, l'ex orfanotrofio di via Tommaso Grossi, alcuni negozi in via Milano e in via Cesare Cantù e alcuni box (sempre in via Cesare Cantù). "Si sta procedendo all'ultimazione della lista dei beni immobili suscettibili di alienazione o di valorizzazione - commenta Iantorno - A tale lista seguirà a breve un elenco con le proposte suscettibili di essere realizzate in tempi ragionevoli anche per l'interesse mostrato da enti e privati".

Oltre all'elenco di immobili che sarà stilato nel piano delle alienazioni, ci sono circa 60 appartamenti Erp (Edlizia residenziale pubblica) la cui vendita è stata già decisa e per i quali si sono già detti interessati 23 assegnatari di questi appartamenti. Il Comune all'insegna della spending review intende razionalizzare anche il parco veicoli. Progressivamente verranno dismessi i veicoli più vecchi ed eventuali nuovi mezzi che si rendessero indispensabili verranno acquistati non più in proprietà ma esclusivamente con formula di noleggio a lungo termine. "Nel quadro della revisione della spesa pubblica e dell'eliminazione degli sprechi - ha spiegato Iantorno - l'obiettivo finale è la riduzione complessiva del numero di veicoli, riduzione che comporterà come conseguenza diretta un utilizzo dei mezzi in condivisione tra i diversi uffici e il parziale subentro di auto ecologiche in uso condiviso con cittadini e altri enti". Ad oggi il parco comunale è composto da 111 veicoli, 75 dei quali in uso ai diversi uffici comunali (36 auto e 39 mezzi operativi, come furgoni, autocarri ecc.) e 36 della polizia locale. Nel corso del prossimo anno saranno dismessi 17 dei 75 mezzi utilizzati dagli uffici e ne saranno rimpiazzati solo 2 per il servizio cimiteri. Inoltre, saranno inseriti nel parco auto anche tre veicoli con la formula del noleggio ad ore (car sharing), progetto per cui l'amministrazione comunale lo scorso anno aveva beneficiato di un contributo regionale.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune vende immobili: al via l'alienazione di negozi ed ex scuole

QuiComo è in caricamento