Como, fermato ieri notte per tentato furto in un'abitazione, rilasciato spacca vetrine in centro

Questa volta D.E dovrà rimanere in carcere

Nella serata tra il 17 e il 18 marzo D.E., cittadino bosniaco non regolare sul territorio, era stato fermato dalle volanti della questura di Como, mentre tentava di mettere in atto un furto in un'abitazione in Piazza Duomo. Era quindi stato arrestato e rilasciato con l'obbligo di allontanamento dalla Regione Lombardia. Il rinvio a giudizio era stato fissato in tribunale in data 4 novembre 2020.

Ciò nonostante l'uomo, classe 1980, completamente incurante del divieto di stare il Lombardia e delle azioni delittuose commesse non più tardi della notte prima, nella serata di ieri, 18 marzo 2020, si è reso protagonista di atti vandalici: intorno alle 22.30 avrebbe spaccato numerose fioriere, danneggiato la pavimentazione di Piazza Gobetti, e frantumato la vetrina di un negozio. 

A seguito di una segnalazione, gli agenti sono intervenuti in Via Albertolli, e grazie anche alle videocamere di sorveglianza hanno subito individuato l'autore degli atti vandalici. Al momento dell' identificazione i poliziotti si sono accorti con stupore che si trattava della stessa persona che era stata arrestata dai colleghi la sera prima, e rilasciata (in attesa di giudizio) con divieto di stare il Lombardia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la notte trascorsa nella camera di sicurezza della questura, il bosniaco è stato accompagnato in tribunale per il processo in direttissima. Questa volta D.E dovrà rimanere in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento