Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Como, fermati i ladri dei supermercati

Fermata una coppia di ladri - uomo e donna - che operava nei parcheggi dei supermercati di Tavernola e Sagnino. I due malviventi, risultati essere extracomunitari residenti a Milano, applicavano sempre lo stesso metodo:  mentre la vittima...

Fermata una coppia di ladri - uomo e donna - che operava nei parcheggi dei supermercati di Tavernola e Sagnino. I due malviventi, risultati essere extracomunitari residenti a Milano, applicavano sempre lo stesso metodo: mentre la vittima designata caricava la spesa in auto, l'uomo si recava al comparto carrelli alterando le catene in modo da rallentare i tempi di recupero della moneta al momento della restituzione, quando la vittima andava poi a posare il carrello perdendo più tempo del previsto la donna si introduceva nell'auto e rubava documenti e oggetti. La coppia operava soprattutto al centro commerciale Lario Center di Tavernola (Bennet) e al Gran Mercato di Tavernola.

La polizia di frontiera del Settore di Ponte Chiasso è riuscita a individuare i ladri e a fermarli dopo un'indagine condotta grazie anche alle immagini delle telecamere di sorveglianza. Nelle immagini video i poliziotti hanno notato la costante presenza di una Nissan Micra azzurra con a bordo almeno due persone. Dopo una serie di appostamenti, nella mattina di venerdì 10 gennaio, gli agenti sono riusciti a individuare la presenza, nel parcheggio del Gran Mercato, della Nissan Micra e a bloccarla prima che prendesse l'autostrada per Milano.

Le due persone a bordo sono state accompagnate negli uffici della Polizia di Frontiera di Ponte Chiasso dove sono state denunciate per furto e ricettazione (a bordo dell'autoè stato, infatti, rinvenuto un navigatore provento di furto).

A seguito del rinvenimento di un passaporto falso durante le perquisizioni delle loro abitazioni di Milano, gli agenti hanno denunciato l'uomo anche per detenzione di documento falso e per guida senza patente in quanto benché residente in Italia da oltre un anno non aveva mai ottenuto la patente italiana. L'auto è stata sottoposta a fermo amministrativo per 30 giorni. Sia per l'uomo che per la donna è stato avviato il procedimento per l'emissione di un foglio di via obbligatorio da parte del questore di Como.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, fermati i ladri dei supermercati

QuiComo è in caricamento