menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Como, chiusa Esselunga in via Ambrosoli

L'azienda respinge le accuse: "Ingressi costantemente monitorati"

È stata chiusa oggi alle ore 13 circa l'Esselunga di via Ambrosoli a Como. Motivo? Un presunto sovraffollamento. Pare che all'interno ci fosse molta gente e che la Questura sia intervenuta per far chiudere il supermercato per evitare assembramenti.

La chiusura dovrebbe durare un giorno. Ma il condizionale è d'obbligo, la motivazione ufficiale ancora non c'è.

La notizia ha già infiammato i social e i clienti si domandano il motivo della chiusura perchè sul cartello affisso fuori dal supermercato non è specificato. Attendiamo la versione ufficiale della Questura. 

Intanto è arrivata una nota da parte dell'ufficio stampa di Esselunga che riporta la versione dei fatti dell'azienda:

«Oggi pomeriggio venerdì 2 aprile il negozio di Como Via Ambrosoli (angolo via Carloni) resterà chiuso su indicazione delle forze dell’ordine che hanno registrato un presunto sovraffollamento.

L’azienda respinge del tutto quanto imputato: gli ingressi in negozio, infatti, sono costantemente monitorati attraverso un sistema informatico e sono contingentati in caso di progressivo affollamento.

L’azienda ha potuto verificare dai sistemi di controllo che nell’intero arco della mattina non sono mai stati superati i limiti consentiti dalle disposizioni in vigore e ne darà conto agli organi preposti.

Siamo estremamente dispiaciuti e ci scusiamo con i clienti per il disagio arrecato. Domani il negozio sarà aperto regolarmente».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Nuovo Decreto Draghi, prevale la linea dura fino al 31 luglio: le regole

Coronavirus

Arriva il passaporto vaccinale europeo, ecco come funziona

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento