Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Como, grande successo per l'asta della merce confiscata o sequestrata: incasso di 1 milione di euro

Particolarmente apprezzato il “lotto 39” costituito da un orologio da uomo marca Patek Philippe battuto a 89.100 euro

Il Patek Philippe battuto a 89.100 euro

Si è conclusa da poche ore la complessa procedura che ha visto impegnati i funzionari Agendia del Monopolio dell’Ufficio di Como nella prima asta condotta telematicamente, nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID 19.

L’asta, affidata all’Istituto Vendite Giudiziarie di Como e Lecco, si è tenuta nell’arco di cinque giorni lavorativi, nel mese di giugno, e ha consentito la vendita di una gran quantità di merce confiscata o abbandonata, oggetto di attività di sequestro per contrabbando.

I beni messi al bando erano costituiti principalmente da orologi di noti brand di lusso oltre a lingotti d’oro, pietre preziose, gioielli, accessori di moda, monete e medaglie da collezione (in particolare 19 medaglie celebrative di Giovanni Paolo II nei tre metalli preziosi oro, argento e bronzo) e, meno che in passato, prodotti della telefonia (smartphone).

Monete-2

Dei 100 lotti messi all’asta ne sono stati aggiudicati ben 94, realizzando introiti per una base imponibile di circa 850.000 euro che, sommati ai diritti doganali dovuti, avvicinano il tetto d’incasso al milione di euro.

Particolarmente apprezzato il “lotto 39” costituito da un orologio da uomo marca Patek Philippe con quadrante nero e con cinturino e cassa in acciaio che, partito da una base d’asta di 32.376 euro, ha visto la maggiore concorrenza tra gli offerenti e il maggior numero di rialzi,
venendo quindi battuto a 89.100 euro.

Il collezionista che se lo è aggiudicato ha versato, inoltre, i relativi diritti per oltre 19.600 Euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, grande successo per l'asta della merce confiscata o sequestrata: incasso di 1 milione di euro

QuiComo è in caricamento