Cronaca

Como, arriva il biglietto unico per i musei. Ma è "mistero" sulla grande mostra 2016

Della grande mostra ancora si sa poco o nulla, ma nel contempo arriva una bella novità sul fronte culturale cittadino. Da oggi ai Musei Civici di Como sarà possibile acquistare il biglietto unico che al prezzo di 6 euro consentirà di visitare il...

tempio-voltiano-10

Della grande mostra ancora si sa poco o nulla, ma nel contempo arriva una bella novità sul fronte culturale cittadino. Da oggi ai Musei Civici di Como sarà possibile acquistare il biglietto unico che al prezzo di 6 euro consentirà di visitare il Museo Archeologico Paolo Giovio, che comprende anche il Museo Storico Giuseppe Garibaldi, la Pinacoteca Civica e il Tempio Voltiano. Il biglietto unico avrà una validità di tre giorni, quattro se il terzo giorno cadrà di lunedì che è il giorno di chiusura dei Musei Civici. "Per i comaschi si tratta di un'opportunità per poter visitare tutte le strutture museali cittadine ad un prezzo ridotto - spiega l'assessore alla Cultura e al Turismo Luigi Cavadini - Per quanto riguarda i turisti, con un unico documento potranno organizzare la propria visita in base ai giorni di permanenza in città".

cavadini-sfiduciaDirettamente interpellato sul punto, sempre l'assessore Cavadini ha invece confermato che per ora la tradizionale mostra di Villa Olmo - nell'ultimo biennio organizzata da luglio all'autunno - è ancora avvolta nel mistero. "Della grande mostra ci occuperemo dopo, oggi è il giorno del biglietto unico per i musei che finalmente è realtà. Il bando per selezionare l'organizzatore? Vediamo, effettivamente l'anno scorso venne pubblicato in questo periodo ma per ora non posso aggiungere nulla". Un riserbo totale, dunque, al netto della conferma che - se si farà, perché un minimo di dubbio dietro tanta "segretezza" è lecito - l'evento non sarà di sicuro quello ipotizzato nei mesi scorsi e dedicato ai laghi lombardi. I tempi per l'accelerata finale e scoprire la "sorpresa", però, sono abbastanza stretti poiché ad esempio nel 2015 il bando comunale che poi determinò la selezione di Sae (unico partecipante, invero) quale soggetto privato organizzatore dell'evento venne pubblicato il 13 marzo per chiudersi il 22 aprile successivo.

villa-olmo-3mar15-1Tanti, evidentemente, i punti ancora da chiarire in via definitiva sul tavolo dell'amministrazione comunale: dai risultati non esaltanti in termini di pubblico della trilogia andata in scena dal 2013 allo scorso anno, passando per i cantieri che prima o poi interesseranno anche la stessa Villa Olmo nell'ambito del maxiprogetto finanziato dai 5 milioni della Fondazione Cariplo (finito però al Tar per la parte relativa all'orto botanico), per chiudere con la gestione di eventuali altre manifestazioni potenzialmente interessate all'area sebbene Parolario sia già presenza certa dal 16 al 26 giugno prossimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, arriva il biglietto unico per i musei. Ma è "mistero" sulla grande mostra 2016

QuiComo è in caricamento