Grandate: ai domiciliari per rapina e lesioni, evade. Ma un agente fuori servizio lo riconosce in stazione

L'uomo ha anche diversi precedenti per spaccio

Immagine di repertorio

Gli agenti delle volanti della Polizia di Stato hanno arrestato M.M., un cittadino italiano di 33 anni, evaso dagli arresti domiciliari a cui era soggetto per rapina, minacce, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo – con anche moltissimi precedenti legati alla droga -, allontanatosi per un permesso, non era poi rientrato a casa. Ma, per sua sfortuna, un agente delle volanti non in servizio l’ha notato alla stazione di Grandate - Breccia. A quel punto i colleghi intervenuti hanno scoperto che il 33enne era senza documenti e l’hanno portato in questura per ufficializzare il riconoscimento. L’uomo è stato quindi arresto e trattenuto nella camere di sicurezza della questura, in attesa del rito direttissimo, che si è poi concluso con la convalida dell’arresto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Como e la Lombardia da domenica volano in zona arancione, riaprono tutti negozi

Torna su
QuiComo è in caricamento