Cronaca

Caso 'ndrangheta al nord: si è suicidato l'avvocato Borelli di Lugano

L'avvocato e notaio ticinese Daniele Borelli si è suicidato nella sua abitazione di Lugano. Un estremo gesto che potrebbe essere in qualche modo legato all'inchiesta che ha visto in manette l'avvocato di Como Vincenzo Minasi (studio in viale...

L'avvocato e notaio ticinese Daniele Borelli si è suicidato nella sua abitazione di Lugano. Un estremo gesto che potrebbe essere in qualche modo legato all'inchiesta che ha visto in manette l'avvocato di Como Vincenzo Minasi (studio in viale Varese). Il nome di Borelli, 51 anni, era comparso nell'inchiesta antimafia promossa dalla Procura di Reggio Calabria, tuttavia non risulta che l'avvocato luganese fosse indagato. L'ipotesi è che tra Vincenzo Minasi e Daniele Borrelli ci fosse un legame diretto. Minasi, lo ricordiamo, è stato arrestato la mattina del 30 novembre dalla Dda di Milano e dagli agenti della squadra mobile di Como con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, rivelazione di segreti d'ufficio e intestazione fittizia di beni. Sempre nell'ambito della stessa operazione è stato arrestato un magistrato di Reggio Calabria e un componente del consiglio regionale della Calabria eletto nelle fila Pdl-Berlusconi per Scopelliti. Borelli era sospettato di aver creato società off-shore negli Stati Uniti, sulle quali finivano i capitali di presunta provenienza 'ndranghetana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso 'ndrangheta al nord: si è suicidato l'avvocato Borelli di Lugano

QuiComo è in caricamento