menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Case popolari, 23 assegnazioni sperimentali a chi le ristruttura

Case popolari, 23 assegnazioni sperimentali a chi le ristruttura

Case popolari, 23 assegnazioni sperimentali a chi le ristruttura

Sulla scia di quanto già provato a Milano, anche il Comune di Como sperimenta una nuova via per il recupero e l'assegnazione degli alloggi popolari. Ventritre appartamenti, infatti, saranno consegnati nello “stato di fatto”, ossia non ancora...

Sulla scia di quanto già provato a Milano, anche il Comune di Como sperimenta una nuova via per il recupero e l'assegnazione degli alloggi popolari. Ventritre appartamenti, infatti, saranno consegnati nello "stato di fatto", ossia non ancora ristrutturati, ad altrettanti soggetti già inseriti nelle graduatorie dei bandi per gli alloggi Erp (Edilizia residenziale pubblica). Lo ha deciso ieri la giunta approvando la delibera presentata dall'assessore al Patrimonio, Marcello Iantorno. Il provvedimento dà il via libera ad una sperimentazione per assegnare quegli alloggi che necessitano di adeguamenti degli impianti e/o interventi di manutenzione non superiori a 9mila euro. I lavori saranno realizzati a spese del futuro assegnatario (la consegna dell'alloggio avverrà solo a conclusione e collaudo degli interventi) e seguiti, in fase di esecuzione, dagli uffici tecnici. Il costo sarà poi scontato dal canone di locazione.

Assessore Marcello Iantorno, presidente commissione elettorale Destinatari del provvedimento saranno nuclei già iscritti nella graduatoria e, nel caso in cui più soggetti fossero interessati al medesimo alloggio, verrà data la precedenza alle famiglie che hanno già subito uno sfratto. "Il bisogno di una casa e le ridotte risorse pubbliche impongono di sperimentare nuove procedure di selezione - spiega Iantorno - La strada che abbiamo ipotizzato di percorrere è già stata seguita dal Comune di Milano, lo scorso anno, con successo. Gli alloggi potranno essere occupati e definitivamente assegnati solo dopo l'esecuzione dei lavori da parte dell'impresa privata scelta dall'assegnatario e dopo il collaudo dei lavori che sarà eseguito dai tecnici del Comune". Nel corso delle prossime settimane si procederà con la pubblicazione del bando e l'indicazione degli alloggi che saranno messi a disposizione e i lavori da eseguire, quindi si valuteranno le manifestazioni di interesse pervenute e verrà predisposta la graduatoria per l'assegnazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento