Esce a festeggiare il capodanno: arrestato perché non ha rispettato l'obbligo di restare a casa di notte

Un uomo di Limido Comasco portato al Bassone

Dovev restare a casa dalle ore 20 alle 7 del mattino, ma la notte di capodanno ha deciso di non rispettare l'obbligo imposto dal tribunale. Un 25enne marocchino di Limido Comasco è stato arrestato e portato al carcere Bassone dai carabinieri di Mozzate.

I militari della mattinata di venerdì 3 gennaio hanno arrestato L. A., classe 1992, nato in Marocco. Nei suoi confronti è stata data esecuzione all’ordinanza di sospensione della misura alternativa dell’affidamento terapeutico con contestuale accompagnamento in carcere. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Milano. Si tratta di un'attività mirata al controllo delle persone sottoposte a misure alternative alla detenzione in carcere e in generale con precedenti di polizia sul territorio comasco. Il giovane marocchino è stato sottoposto a controllo nel corso della serata del 31 gennaio 2017 intorno alle ore 23. Non essendo stato trovato a casa, è stato segnalato all'autorità giudiziaria in violazione degli obblighi che lo obbligavano a rimanere presso la propria abitazione dalle ore 20 alle ore 07 di ogni giorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Allarme al Sant'Anna, 3 bambini colpiti dalla sindrome di Kawasaki. Forse correlazione con covid

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

Torna su
QuiComo è in caricamento