rotate-mobile
Cronaca Cantù

Cantù, rapina l'edicola con un coltello e poi si sdraia dietro un'aiuola per nascondersi. Arrestato

Aveva commesso pochi giorni prima un'altra rapina con lo stesso modus operandi

Due rapine in pochi giorni a Cantù e sempre con lo stesso modus operandi. Ieri 26 aprile intorno alle 16 un uomo è entrato in un'edicola in centro città in via Mazzini e con un coltello in mano ha costretto il titolare ha consegnargli l'incasso che in quel momento era di soli 25 euro. Si è poi dato alla fuga a piedi. I carabinieri di Cantù sono prontamente intervenuti e, dopo aver ascoltato le testimonianze e la descrizione fisica del rapinatore, lo hanno individuato in via Achille Grandi. Alla vista dei militari l'uomo ha cercato di nascondersi sdraiandosi dietro un'aiuola. Questo atteggiamento ha ulteriormente insospettito i carabinieri che lo hanno raggiunto, fermato e trovato con ancora la refurtiva e il coltello utilizzato per la rapina. 

L'uomo, un italiano di 43 anni, era stato protagonista di un'altra rapina solo pochi giorni prima (il 24 aprile) sempre a Cantù e con le stesse modalità. In questa occasione con un coltello in mano, era entrato in un negozio per animali e minacciando la cassiera si era fatto consegnare l'incasso di 500 euro. 

L'uomo è stato portato nel carcere del Bassone e nelle prossime ore verrà sentito dal giudice delle indagini preliminari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantù, rapina l'edicola con un coltello e poi si sdraia dietro un'aiuola per nascondersi. Arrestato

QuiComo è in caricamento