Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Ca' d'Industria, nuova perquisizione a Scarano: sequestrato un altro computer

Seconda perquisizione per Davide Scarano, il dipendente della Fondazione Ca' d'Industria su cui indaga la Procura di Como. Per lui si ipotizzano i reati di istigazione a delinquere e diffamazione. Scarano è stato in prima linea nella protesta dei...

Seconda perquisizione per Davide Scarano, il dipendente della Fondazione Ca' d'Industria su cui indaga la Procura di Como. Per lui si ipotizzano i reati di istigazione a delinquere e diffamazione. Scarano è stato in prima linea nella protesta dei dipendenti contro l'esternazione del servizio mensa deciso dal cda della Ca' d'Industria. Nel corso di quelle settimane calde Scarano è stato autore di diverse affermazioni, anche su Facebook, sulle quali adesso gli inquirenti stanno indagando.

Seconda perquisizione - Anche per questo motivo, dopo una prima perquisizione e sequestro di un pc avvenuta nei mesi scorsi, i carabinieri hanno effettuato una seconda perquisizione e sequestrato un secondo computer.

Sospensione dal lavoro - Stando all'avvocato di Scarano, Fulvio Anzaldo, al dipendente "la Fondazione ha inviato una lettera di contestazione di addebito che avvia il procedimento disciplinare di sospensione dal lavoro". A quanto afferma il legale di Scarano "la lettera è temporalmente successiva alla notifica dell'avviso di garanzia" e farebbe riferimento "a espressioni lesive nei confronti del cda di Ca' d'Industria e del suo presidente che Scarano avrebbe utilizzato anche su Facebook". "Tuttavia - ha spiegato l'avvocato Anzaldo - Scarano è sereno e rimane fermamente convinto di avere esercitato i suoi diritti di libera manifestazione del pensiero, riguardo a temi, peraltro, che hanno sucitato discussioni in diversi ambiti e sotto diversi profili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ca' d'Industria, nuova perquisizione a Scarano: sequestrato un altro computer

QuiComo è in caricamento