Cronaca

Burocrazia pazzerella: sul documento del Comune di Como il garante è Pisapia

Curioso strafalcione nella modulistica del Comune di Como. Nello specifico, si tratta dei moduli liberamente scaricabili dal sito internet dell'amministrazione cittadina per le dichiarazioni di impatto acustico, nell'ambito dello Sportello unico...

Burocrazia pazzerella: sul documento del Comune di Como il garante è Pisapia

Curioso strafalcione nella modulistica del Comune di Como. Nello specifico, si tratta dei moduli liberamente scaricabili dal sito internet dell'amministrazione cittadina per le dichiarazioni di impatto acustico, nell'ambito dello Sportello unico per le attività produttive (ci arrivate da qui). Il documento in sé - probabilmente un modulo standard per tutte le amministrazioni - è tecnicamente ineccepibile, almeno fino a quando non si arriva al paragrafo legato alla privacy. Doppia ironia della sorte, dunque, perché proprio in fondo al foglio si legge che "i dati personali conferiti nel presente modulo saranno trattati nell'ambito delle funzioni istituzionali, disciplinate da legge e regolamenti, esercitate dal Comune di Milano". Concetto ribadito poche righe dopo, quando si legge senza mezzi termini che "il titolare del trattamento dei dati è il Comune di Milano". Un erroraccio, ovviamente, probabilmente per una mera dimenticanza di adeguare la carta originale adeguandola al Lario. A meno che - prendendola con filosofia - per l'impatto acustico della vostra attività non siate lieti di affidare i vostri dati personali al sindaco meneghino Giuliano Pisapia e ai suoi dirigenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Burocrazia pazzerella: sul documento del Comune di Como il garante è Pisapia

QuiComo è in caricamento