Cronaca

Box privati usati come dormitorio: murati gli spazi inutilizzati per evitare clochard

Si è scoperto che l'uomo che è stato più volte denunciato e persino arrestato in flagrante dalla polizia nei garage privati di via Torriani a Como (zona Quarto Ponte) abitava in uno spazio inutilizzato della grande struttura di autorimesse...

Si è scoperto che l'uomo che è stato più volte denunciato e persino arrestato in flagrante dalla polizia nei garage privati di via Torriani a Como (zona Quarto Ponte) abitava in uno spazio inutilizzato della grande struttura di autorimesse. L'uomo, evidentemente senza tetto, e forse anche con seri problemi di disagio sociale e psicologico, aveva allestito qualcosa di più di un semplice giaciglio in un anfratto all'ultimo piano interrato. oltre a un materasso, coperte, scatole usate come tavolini, l'uomo aveva realizzato una sorta di focolare utilizzato per scaldarsi e probabilmente per cucinare qualche cibaria, come dimostrano le foto scattate da Quicomo in cui si vede il muro annerito dalle fiamme e dal fumo. Oltre ai tanti oggetti di uso quotidiano per la semplice sopravvivenza e pulizia, nel garage sono stati ritrovati oggetti rubati. L'uomo è stato più volte accusato e denunciato per ricettazione.

Per evitare situazioni di degrado e che i garage privati possano essere utilizzati da senza tetto come rifugio, soprattutto in vista dei rigidi freddi invernali, la proprietà della struttura (a dire il vero composta da numerosi diversi proprietari) ha deciso di murare gli anfratti e gli spazi comuni che non vengono e che non verranno mai utilizzati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Box privati usati come dormitorio: murati gli spazi inutilizzati per evitare clochard

QuiComo è in caricamento