menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Blitz contro Salvini: lo striscione dei contestatori esposto come un trofeo dai leghisti

Blitz contro Salvini: lo striscione dei contestatori esposto come un trofeo dai leghisti

Blitz contro Salvini: lo striscione dei contestatori esposto come un trofeo dai leghisti

C'è un retroscena dei concitati momenti che hanno visto un gruppo di una ventina di antagonisti contestare con slogan e un grande striscione l'arrivo di Matteo Salvini alla festa della Lega Nord di Lomazzo, domenica sera. I fatti, ormai, sono noti...

C'è un retroscena dei concitati momenti che hanno visto un gruppo di una ventina di antagonisti contestare con slogan e un grande striscione l'arrivo di Matteo Salvini alla festa della Lega Nord di Lomazzo, domenica sera. I fatti, ormai, sono noti: nei momenti in cui il leader del Carroccio iniziava il discorso davanti a centinaia di militanti raccolti nella struttura dove si svolgeva l'evento, dal prato vicino è comparso il gruppo di contestatori. Avvicinatosi al luogo del comizio, alcuni militanti e dirigenti leghisti - richiamati anche dagli slogan di contestazione provenienti dall'esterno - sono usciti e si sono diretti verso gli antagonisti.

lega-lomazzo-2ago15-1Nello stesso momento, però, della tensione crescente erano state avvisate le forze dell'ordine che, in tenuta antisommossa, si sono rapidamente frapposte tra le due fazioni e - non senza qualche difficoltà al confine con lo scontro fisico - hanno evitato che la situazione degenerasse. Alcuni giovani contestatori sono dunque stati identificati mentre, nel contempo, la festa leghista e il comizio di Salvini sono potuti proseguire.

Qui, però, si innesta il retroscena. Nei momenti più concitati sul prato, infatti, alcuni leghisti - tra i quali il commissario della sezione di Como città, Eugenio Zoffili - sono riusciti a strappare dalle mani degli antagonisti il grande stricione bianco con la scritta "Fuori i leghisti dalle città". Una sorta di "trofeo politico" che dapprima è stato portato proprio a Salvini, poi - non prima di una beffarda foto ricordo che pubblichiamo in alto - è stato consegnato alle forze dell'ordine che hanno proceduto al sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

social

Lago di Como, cinque trattorie all'aperto con vista mozzafiato

social

I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento