Spaccio a Gironico, il take away della droga senza scendere dall'auto

La "centrale" della droga allestita nei boschi: arrestati due spacciatori 18enni marocchini, irregolari e senza fissa dimora

Gli spacciatori arrestati nei boschi di Gironico

Preparavano le dosi nel bosco di Colverde, in territorio di Gironico, poi, dopo essersi accordati con il cliente al telefono, portavano la droga prenotata in strada, in via Casarico, all'acquirente che attendeva l'ordinazione in auto senza neanche scendere, come i take away dei fast food.
Due giovanissimi spacciatori marocchini, di appena 18 anni, sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Faloppio nella giornata di venerdì 14 dicembre 2018.

Gli arresti sono arrivati al termine di un'attività di controllo nella zona boschiva di Colverde, come spiegato da Francesco Donvito, comandante della Compagnia di Como, nella conferenza stampa di lunedì 17 dicembre 2018: dopo un'attenta osservazione del via vai di assuntori, più volte controllati e segnalati alla Prefettura anche come azione di prevenzione e disturbo dell'attività degli spacciatori, i militari sono entrati in azione facendo scattare le manette ai polsi dei due giovanissimi.

Come avveniva lo spaccio

Secondo quanto documentato dai carabinieri della stazione di Faloppio (guidati dal luogotenente Giovanni Battista Giordano) attraverso l'osservazione e le riprese video, i due avevano allestito nel bosco di Gironico un bivacco, una sorta di centrale della droga, in cui preparavano le dosi. Sempre qui ricevevano le telefonate dei clienti, molti dei quali erano dei veri e propri habituè, e si accordavano per l'orario di ritiro.

Neanche il tempo di sentire accostare l'auto nella strada che costeggia il bosco, la via Casarico, e uno dei due raggiungeva la vettura e in una frazione di secondo consegnava "l'ordinazione" attraverso il finestrino e ritirava il compenso pattuito. 
Nel video, oltre ai bivacchi smantellati dai carabinieri, si vedono in azione i due giovani spacciatori: uno dei due prepara la dose e la affida al "collega" che si dirige verso la strada per la consegna.

Il video: gli spacciatori in azione e i bivacchi della droga a Gironico

Una modalità inconsueta in questa zona, affermano i carabinieri, in quanto solitamente tanto lo spaccio quanto il consumo dello stupefacente avvengono nel bosco.
Un'attività molto redditizia, se si conta che in un giorno i carabinieri hanno accertato tra le 30 e le 40 cessioni di stupefacente.

L'arresto

Una volta accertato il giro di compravendita, i carabinieri hanno arrestato i due giovani spacciatori: si tratta di N.F. e M.B, entrambi 18enni marocchini, irregolari sul territorio dello stato e senza fissa dimora. I due sono stati portati nel carcere Bassone di Como a disposizione dell'autorità giudiziaria.
Addosso ai due e nel bivacco poi smantellato sono stati trovati e sequestrati quasi 100 grammi di droga, tra cocaina, eroina, marijuana e hashish, 3mila euro in contanti ritenuti provento dell'attività di spaccio, materiale per il confezionamento delle dosi (bilancino di precisione e pellicola trasparente), telefonini con diverse schede e alcuni caricabatterie per essere sempre rintracciabili dai clienti.
Al momento i carabinieri non sono riusciti a ricostruire dove i due spacciatori risiedessero e come raggiungessero il bosco dello spaccio, anche se verosimilmente provengono da fuori e arrivavano con lo stupefacente già al seguito.

Varia anche la tipologia dei clienti, 15 dei quali segnalati come assuntori alla Prefettura: si va dai ragazzi fino ai 60enni, quasi tutti provenienti da fuori provincia o comunque non dalla zona. Tra loro anche clienti svizzeri, come testimoniato dalla presenza di alcuni franchi tra le banconote sequestrate.

Le segnalazioni di sindaci e cittadini

L'attività di spaccio nella zona è stata sgominata anche grazie alle segnalazioni di amministratori e cittadini, esasperati dal fenomeno. Un problema sentito, come confermano i carabinieri, che invitano la popolazione a continuare a tenere alta l'attenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Scomparso da casa, ritrovato in fin di vita in un bosco a Villa Guardia

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

  • Cantù, investito dal corriere in retromarcia: morto uomo di 74 anni

  • Como, fermato con un assegno da 100 milioni prima della dogana

Torna su
QuiComo è in caricamento