Antagonisti contro Salvini a Lomazzo: interviene la polizia. Poi doppio trionfo tra i militanti

Prima la tensione, poi il (doppio) bagno di folla. Serata a due facce quella organizzata dalla Lega Nord a Lomazzo, con il leader del Carroccio Matteo Salvini ospite d'onore accolto da centinaia di militanti così come nella tappa successiva...

Prima la tensione, poi il (doppio) bagno di folla. Serata a due facce quella organizzata dalla Lega Nord a Lomazzo, con il leader del Carroccio Matteo Salvini ospite d'onore accolto da centinaia di militanti così come nella tappa successiva, poco dopo, a Valbrona. E' stato nel prato poco distanti dalla struttura di Lomazzo dove si è svolta la prima festa, però, che una ventina di antagonisti (pare giunti dalla zona di Saronno oltre che dalle località limitrofe) ha inscenato una contestazione contro Salvini, esponendo un grande striscione bianco con scritto "Fuori i leghisti dalle città" (poi sequestrato) oltre a intonare qualche coro di protesta. La manifestazione "contro", però, è durata poco per l'intervento della polizia che presidiava e garantiva la sicurezza dell'evento organizzato dalla Lega, come detto affollatissimo. L'intervento degli agenti si può dire esser stato davvero provvidenziale, perché anche soltanto per l'evidente differenza di forze "in campo" - i leghisti erano centinaia e non pochi quelli pronti a "buttarsi nella mischia" - un eventuale faccia a faccia con i contestatori avrebbe prodotto conseguenze poco piacevoli.

Il blitz antagonista - comunque disperso vigorosamente dalla polizia - era stato annunciato già nelle ore precedenti la festa di Lomazzo, con una lunga serie di scritte e "ammonimenti" contro la presenza di Matteo Salvini apparsi su diversi muri nei dintorni dell'evento. Nonostante le turbolenze, il deputato del Carroccio Nicola Molteni - che ha bollato come "sfigati" i contestatori - ha sottolineato la grande folla accorsa ad ascoltare il leader leghista parlando di "delirio per Matteo Salvini e per la Lega Nord".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Chiara Ferragni, nuovo post nostalgico sul lago di Como: "Spero di comprare lì una casa vacanze"

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

Torna su
QuiComo è in caricamento