Aggressione a Colonno: clienti si rifiutano di indossare la mascherina, lui rompe due dita alla cameriera

Frattura della mano anche per il figlio ventenne della donna

Attimi di violenza all'interno del Rifugio Alpe di Colonno nella mattina del 25 ottobre 2020. Una violenta lite è scoppiata all'interno del locale a causa del rifiuto di due clienti - un uomo e una donna - di indossare la mascherina, nonostante il garbato invito del personale del rifugio. Ad aggredire, secondo il racconto del titolare Orlando Pivetta, sarebbe stato l'uomo con uno dei bastoni utilizzati per le camminate in montagna.
"Sono entrati nel nostro locale intorno alle 10 - ha raccontato il signor Pivetta - e non indossavano la mascherina. La compagna dell'uomo si è diretta al solarium e la cameriera, nonché mia compagna, ha chiesto a entrambi di indossare la mascherina, perché questa è la norma alla quale tutti i locali devono attenersi. La donna si è rifiutata una prima volta sbuffando, alla seconda volta ha inveito contro la mia compagna. Ne è nato un alterco fin quando l'uomo ha minacciato di aggredirci. Il figlio della mia compagna, che ha vent'anni, gli si è avvicinato per invitarlo ad uscire ma ha rimediato bastonate e si è rotto il metacarpo di una mano. Anche la ia compagna è stata colpita a una mano. Quell'uomo le ha fratturato due dita. Io sono riuscito a bloccarlo. A quel punto lui e la donna si sono allontanati velocemente".
Il signor Pivetta ha allertato i carabinieri ma i due escursionisti hanno fatto perdere le loro tracce. Sono in corso le indagini per rintracciarli. Dalle immagini della telecamera di sorveglianza all'esterno del rifugio si vede l'uomo che entra senza indossare la mascherina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Mascherine: i 5 errori da non commettere per evitare il contagio

  • Il Lago di Como, da paradiso dei vip a caso mondiale di covid: un danno incalcolabile

  • Piccole imprese che resistono, la storia di Alessandra :"I miei clienti, la mia forza mi dicevano: non mollare"

  • Deserto Malpensa: le surreali immagini di un viaggio da Como ad Addis Abeba

Torna su
QuiComo è in caricamento