Tentano rapina a mano armata in un bar di Mariano Comense, arrestati

I due fratelli minacciano la titolare con una pistola, poi resistono all'arresto

I Carabinieri di Mariano Comense hanno arresto in flagranza di reato due uomini che avevano tentato una rapina a mano armata, Z. M. e Z. L., fratelli marianesi di 39 e 29 anni. Nella notte tra sabato e domenica gli uomini dell’Arma, allertati da una chiamata al 112, hanno scoperto che due uomini avevano appena tentato di rapinare il Bar Breva. I testimoni raccontano di un individuo con casco da motocicletta, armato di pistola e di un complice che volevano impadronirsi dell’incasso giornaliero, minacciando la titolare. Messi in fuga dall’arrivo di alcuni clienti, non si allontanano però dal centro del paese dove, grazie alle telecamere e alle testimonianze, vengono identificati a causa della corporatura e degli abiti. Una volta fermati, la perquisizione conferma i sospetti, il più anziano ha in tasca una scacciacani a cui è stato tolto il tappo rosso, una Competitive Alarm modello 38. Gli uomini però non si sottopongono volentieri ai controlli, anzi reagiscono con veemenza, e da lì l’accusa, anche, di resistenza a pubblico ufficiale. I due sono stati arrestati e portati nel carcere di Como, in attesa di convalida del fermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Svizzera, l'Iceberg di Lugano riaccende le luci (rosse)

  • Nei bordelli ticinesi sconti per gli italiani: anche così si combatte la crisi

  • Tenta di stuprare una ragazza sul treno Chiasso-Como-Milano, ma lei reagisce e lo fa scappare

  • Litiga con un altro automobilista e gli disfa la macchina a pugni: è un comasco

  • Incidente in galleria a Cernobbio: viabilità al collasso

  • Nuovo supermercato in arrivo a Cernobbio

Torna su
QuiComo è in caricamento