Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

314 richieste di risarcimento danni per le buche nelle strade di Como

Dal 1 gennaio 2010 ad oggi sono stati denunciati 314 sinistri (il totale comprende sinistri in cui sono stati coinvolti automobilisti, motociclisti pedoni e incidenti legati ad allagamenti). Delle 314 pratiche, 53 sono già state liquidate (con...

viaNapoleona5

Dal 1 gennaio 2010 ad oggi sono stati denunciati 314 sinistri (il totale comprende sinistri in cui sono stati coinvolti automobilisti, motociclisti pedoni e incidenti legati ad allagamenti). Delle 314 pratiche, 53 sono già state liquidate (con risarcimenti per la maggior parte al di sotto dei mille euro), 17 sono state respinte. Le restanti sono tuttora in corso e non si conosce ancora l'esito. da questa mattina operai e imprese hanno ripreso gli interventi sulle strade cittadine per coprire le buche. Via Oltrecolle, Napoleona, Bixio, D'Annunzio, Statale per Lecco, Canturina, Madruzza, Manzoni, Ambrosoli, Giulio Cesare e via per Cernobbio sono le strade con i

maggiori problemi. "La pioggia battente dei giorni scorsi ha aggravato la situazione e, nello stesso tempo, impedito gli interventi di manutenzione - commenta l'assessore alla Viabilità Stefano Molinari - Adesso operai e imprese stanno procedendo con i lavori che via via interesseranno tutte le strade segnalate. I tecnici stanno anche valutando la possibilità di utilizzare materiali diversi, attualmente sperimentati a Milano, e che dovrebbero garantire una maggior tenuta".

Vie Ambrosoli, Manzoni, Bixio - Per quanto riguarda le vie Ambrosoli, Manzoni e Bixio, strade i cui asfalti erano stati rifatti lo scorso autunno per conto di Acsm-Agam, e i cui lavori sono già stati contestati dal Comune (le asfaltature saranno rifatte in primavera), le buche saranno coperte per conto della stessa società.

Sette comparti - La città è suddivisa in sette comparti, ed ogni comparto è stato assegnato - attraverso una gara d'appalto - ad una diversa impresa.

Gara d'appalto - La gara d'appalto oltre alla manutenzione ordinaria (leggi sistemazione buche, sostituzione di griglie o tombini, sistemazione del porfido, posa di segnaletica, posa di seppiolite nel caso di perdita di gasolio o olio) riguarda anche lo sgombero e la pulizia delle strade dalla neve. Per l'appalto, che ha una durata di tre anni a partire dal dicembre di quest'anno, l'amministrazione comunale ha stanziato 3 milioni e 160mila euro (per un totale annuo quindi di 1 milione e 53mila euro per tutti e sette i reparti). L'intervento di sistemazione delle buche ha un costo che dipende dalla quantità del materiale utilizzato, dalla durata dell'intervento. Se la buca è inferiore al metro quadro il costo è di 36 euro. A tale somma, nel caso in cui l'intervento debba essere eseguito in orario notturno o in un giorno festivo, vanno aggiunti altri 18 euro al metro quadro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

314 richieste di risarcimento danni per le buche nelle strade di Como

QuiComo è in caricamento