Attualità Tremezzo

Regina chiusa 4 mesi, Guerra: "Nelle difficoltà nessuno vuole prendersi le proprie responsabilità"

Duro intervento del sindaco di Tremezzina

Come era prevedibile, la chiusura della Regina, per la realizzazione della variante della Tremezzina fa discutere. Sulla questione, dopo il comunicato di ieri dei sindaci, è intervenuto nel tardo pomeriggio di oggi il primo cittadino di Tremezzina, Mauro Guerra. con un durissimo post sulla sua pagina Facebook. Lo riportiamo integralmente.

"Era prevedibile. Sul carro salgono tutti quando è ben avv iato sulla discesa e tutti sono pronti a rivendicarne i meriti. Piu difficile è prendersi la responsabilità di spingerlo quando si incontrano le salite, magari ripidissime come quella che ci attende con la chiusura della Regina. Per mio costume e per convinzione di fronte ai problemi, soprattutto a quelli particolarmente gravi, mi metto al lavoro per costruire possibili soluzioni e comunque modalità per limitarne i danni".

"Poi aggiunge Guerra - viene il tempo dei chiarimenti e delle polemiche sulle responsabilità. In particolare su quelle relative alla grave sottovalutazione, in sede di bando e di gara, senza coinvolgere gli enti locali, dell'impatto della chiusura sulla vita di queste comunità. Intanto io, quanto a responsabilità, mi prendo, come sempre, le mie. E oggi la mia principale responsabilità è fare tutto il possibile, come Sindaco di Tremezzina e per le mie competenze, per consentire, con i minori disagi possibili e compensando nella misura massima possibile i maggiori oneri, ai cittadini e alle cittadine della mia comunità ed a chi ci deve raggiungere, di recarsi al lavoro, allo studio, a fare una qualsiasi delle mille cose della vita che ci chiedono di spostarci sul territorio, nel periodo di chiusura totale della Regina a Colonno".

guerra-2

"E' un impegno che non nasce oggi. Insieme alla richiesta forte, per me doverosa, ad ANAS di verificare tutte le modalità tecniche e giuridiche per evitare la chiusura totale, non ho mai smesso di operare e chiedere di operare per un complessivo piano straordinario di emergenza per la mobilità pubblica e privata. Ripeto, sul come e perché si sia arrivati ora a questo punto ci sarà presto modo di ritornare".

"Intanto lunedì mattina - prosegue Guerra - ho convocato la Centrale Operativa Comunale di Protezione Civile che, dopo la fase durissima del contrasto alla pandemia, ora concentrerà la sua operatività sul fronte dell mobilità. Contestualmente e parallelamente ai tavoli operativi attivati dalla Prefettura stiamo lavorando con i rappresentanti delle attività economiche del territorio per dare risposte alla loro operatività, e poi anche con gli operatori privati che svolgono servizi di trasporto, via terra e soprattutto via lago, per integrare lo sforzo straordinario al quale stanno lavorando la Navigazione Lago di Como e ASF":

"Nel corso della settimana prossima concretizzeremo anche altre iniziative, già individuate ma delle quali daremo notizia non appena definite, per accompagnare nei modi piu diversi e opportuni i nostri cittadini e chi ci deve raggiungere nel difficile periodo della chiusura, con misure di logistica, convenzioni e ristori e abbattimento delle tariffe del trasporto pubblico. ANAS, Governo e Regione devono ora tradurre in concrete e immediate misure le disponibilità già annunciate- Tutto questo lo faremo naturalmente in collegamento costante con gli altri Sindaci del territorio, il Presidente della Provincia e il Prefetto".

"Voglio dire a tutte le cittadine e ai cittadini della Tremezzina, e non solo - conclude Guerra - che comprendo pienamente i sentimenti di delusione, amarezza, arrabbiatura, soprattutto di grande preoccupazione ed incertezza con cui hanno appreso le ultime notizie. Sono anche i miei sentimenti, accompagnati però dalla grande determinazione a reagire, a trovare e costruire risposte. Insieme, come sempre, come una grande e forte comunità come la nostra sa e può fare. Il Comune di Tremezzina è pronto a mettere in campo risorse importanti e a compiere ogni sforzo per non lasciare nessuno solo di fronte alle gravi difficoltà che saremo chiamati ad affrontare. Lo abbiamo fatto affrontando insieme, giorno per giorno, con grande spirito di solidarietà la fase piu dura della pandemia. Lo faremo anche affrontando questa nuova e dura prova, non dimenticando che la realizzazione della variante è un obiettivo che le nostre comunità perseguono da decenni, che ora è a portata di mano e che cambierà in meglio la vita di tutti, sottraendoci all'invasione del traffico, alle code permanenti, all'inquinamento, allo stress, ai costi economici, commerciali, in termini di salute e all'insicurezza che ne derivano. Nei prossimi giorni il Comune inizierà a comunicare le prime indicazioni, iniziative e servizi che saranno attivate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regina chiusa 4 mesi, Guerra: "Nelle difficoltà nessuno vuole prendersi le proprie responsabilità"

QuiComo è in caricamento