Radio Maria su coronavirus: "Questa pandemia è un ammonimento del cielo"

La replica dopo la reazione della stampa e dei social per la predica di Padre Livio Fanzaga

Radio Maria non ci sta e chiede pubblicamente che vengano rettificati tutti gli articoli web e non che hanno accusato Padre Livio Fanzaga di allarmismo e di toni apocalittici, durante la sua predica del  13 febbraio 2020 sul tema coronavirus. Dopo la predica reperibile ancora adesso sul sito web di Radio Maria intitolata: Il Coronavirus è un ammonimento del cielo? infatti, varie testate hanno usato titoli molto forti che, per il direttore padre Livio Franzaga, non corrispondevano al reale contenuto che lui voleva esprimere e che probabilmente sono frasi e titoli scritti non avendo ascoltato il suo discorso per intero. Nelle parole espresse nell'editoriale sopra citato, oltre a passare in rassegna tutte le pandemie conosciute, il padre ha fatto alcune riflessioni come questa: « Con il coronavirus abbiamo aperto gli occhi, perché è arrivato in un momento giusto. La Madonna ci da un messaggio chiarissimo: 'Pregate perché basta un virus per mettervi tutti in ginocchio, convertitevi finché siete in tempo, mettetevi dalla parte della fede e liberatevi dal maligno'”. Molti i titoli apocalittici tratti da questo editoriale e, a tal proposito, sulla pagina online della stessa Radio è comparsa una nota, firmata dallo stesso Don Livio, dove si spera in una rettifica da parte di coloro che avrebbero mal interpretato le parole utilizzate per parlare del coronavirus in termini di fede. 

Radio Maria chiede la rettifica 

Ecco quindi, la richiesta di rettifica così come riportata:

Cari amici,

gira su alcuni giornali e siti internet la notizia che Radio Maria avrebbe affermato “il virus è un castigo di Dio”.
Un minimo di serietà professionale vorrebbe che prima di scrivere o parlare si ascoltassero per intero i due video pubblicati sul nostro canale di Youtube dove è stato trattato il tema del Coronavirus alla luce della fede. In essi si afferma che Dio, che ha cura delle sue creature, ci può inviare dei richiami o degli inviti alla preghiera anche attraverso gli eventi della natura.
Lo farebbe qualsiasi padre che, vedendo i suoi figli in pericolo, li richiama perché si mettano sul giusto cammino. Sarebbe troppo sperare in una rettifica?

Il Direttore

Padre Livio Fanzaga

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Coprifuoco Lombardia: firmata ordinanza, torna l'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento