Attualità Piazza Cavour

Como Nuoto non demorde: protesta in piazza Cavour contro l'assegnazione della sede

La storica società sportiva chiama all'appello atleti e simpatizzanti

La vicenda dell'assegnazione del bando per la struttura con piscina di viale Geno non si può dire ancora conclusa. Como Nuoto, la società sportiva che per tanti anni ha avuto sede in quella struttura, non si arrende, nonostante il bando per la concessione della sede sia stato assegnato alla rivale Pallanuoto Como guidata dall'ex atleta della Como Nuoto Giovanni Dato.
La vicenda, che si protrae da un paio di anni, dopo varie vicessitudini fatte di ricorsi e appelli giudiziari, si dovrebbe essere conclusa con il subentro della società di Dato, ma c'è ancora chi in Comune lotta affinché vengano portati avanti degli approfondimenti. Il consigliere Alessandro Rapinese è il politico di Palazzo Cernezzi che si sta prodigando a suon di interventi in aula e interrogazioni per chiedere all'amministrazione comunale di verificare alcuni requisiti di Pallanuoto Como che le avrebbero consentito di aggiudicarsi il bando. Stessa cosa, ovviamente, chiede Como Nuoto. Nell'attesa che questa verifica venga formalmente svolta Como Nuoto è decisa a far sentire la propria voce, o meglio, la voce dei propri iscritti e delle loro famiglie. Per questo motivo la storica società di nuoto comasca ha organizzato una protesta per domenica 21 giugno in piazza Cavour che si svolgerà dalle ore 10 alle ore 12.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como Nuoto non demorde: protesta in piazza Cavour contro l'assegnazione della sede

QuiComo è in caricamento