Attualità Via Segantini Giovanni, 2

Raccolta firme per salvare lo spazio assegnato a Supporto Attivo Como

Il collettivo da un anno supporta quasi ottanta famiglie con generi alimentari donati grazie alla generosità dei comaschi

Da alcuni giorni sta tenendo banco in città la querelle tra il gruppo Supporto Attivo e il Comune di Como. Il nodo del contendere è lo spazio all'interno del centro civico di Sagnino che l'amministrazione comunale aveva concesso l'anno scorso al collettivo che si occupa di aiutare famiglie in difficoltà grazie a donazioni e consegne di alimenti.

Il Comune non ha rinnovato tale concessione adducendo diversi motivi, tra i quali la necessità di assegnare gli spazi comunali a rotazione atraverso appositi bandi. Altre e diverse le motivazioni con le quali il settore Partecipazione del Comune di Como ha negato la proroga della concessione (indicando la possibilità che Supporto Attivo possa usufruire di alcuni spazi in condivisione con la Caritas).
Il botta e risposta tra amministrazione e Supporto Attivo va avanti da alcuni giorni a colpi di comunicati, conferenza e dichiarazioni a mezzo stampa. Dal 3 luglio è stata lanciata una raccolta firme su change.org per chiedere il sostegno della cittadinanza nel fare pressioni verso il Comune affinché rinnovi la concessione a Supporto Attivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta firme per salvare lo spazio assegnato a Supporto Attivo Como

QuiComo è in caricamento