rotate-mobile
Attualità

Lombardia, Fontana incalza sull'autonomia: "Porterebbe solo benefici, anche al Sud"

Il presidente della Regione si è espresso anche sull'indebolimento del ruolo delle Province

Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana a margine de 'L'Italia delle Regioni', il primo festival delle Regioni e delle Province autonome, in corso a Palazzo Lombardia a Milano ha espresso il suo pensiero circa il tanto delicato tema dell'autonomia: 

"Purtroppo questo Stato centralista ha creato delle differenze inaccettabili tra Nord e Sud; io sono convinto che l'autonomia, responsabilizzando maggiormente gli amministratori locali e i presidenti delle Regioni, potrà portare soltanto dei benefici"

"Quello che si deve sottolineare - ha precisato ancora Fontana - è che non c'è nessuna riduzione di trasferimento da parte di qualche Regione a favore di qualche altra Regione. Al contrario ha concluso - questa riforma deve essere isorisorse". 

Il presidente di Regione Lombardia si è espresso anche sul ruolo delle Province, molto ridimensionato dopo le ultime riforme:

"Credo - ha ribadito - che sia stata una scelta devastante eliminare sostanzialmente le Province, o quanto meno lasciarle con questa mancanza di competenze e di risorse. Penso che le Province per la gestione delle aree vaste siano sostanziali e credo che siano un interlocutore fondamentale per i Comuni, soprattutto quelli più piccoli e più lontani dal capoluogo di Regione".

"Sono convinto che le Province possano svolgere un ruolo importantissimo e in fondo - ha ricordato il presidente della Lombardia - non dobbiamo dimenticare che la distribuzione del nostro territorio è stata stabilita dalla Costituzione e la Costituzione prevedeva, come ancora prevede, l'esistenza delle Province. Bisogna ridare competenza e risorse"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, Fontana incalza sull'autonomia: "Porterebbe solo benefici, anche al Sud"

QuiComo è in caricamento