Attualità Via Vittorio Emanuele II, 97

Como, licenziata un'altra dipendente del Comune: accusata di assenze e ritardi

La donna è impiegata all'Ufficio relazioni con il pubblico

Il comune di Como

Un'altra dipendente del comune di Como licenziata in tronco: è la seconda nel giro di pochi mesi.
Secondo quanto riferito dalla Provincia, il provvedimento, con effetto immediato, è stato notificato martedì 12 giugno 2018 a un'impiegata dell'ufficio relazioni con il pubblico di Palazzo Cernezzi.
La donna è accusata di non aver timbrato il cartellino in alcune occasioni e di essere arrivata al lavoro fuori orario. Insomma, il Comune contesta alla dipendente anomalie nella sua presenza sul posto di lavoro, che pare fossero già state segnalate anche nella precedente amministrazione.
Sempre secondo il quotidiano, altri episodi avrebbero portato il dirigente a prendere questo provvedimento contro il quale la dipendente potrà ovviamente presentare ricorso, contestando le accuse in sede legale.

"Dal punto di vista umano dispiace - ha dichiarato alla Provincia l'assessore al Personale Elena Negretti - ma non possiamo fare finta di niente. E' giusto dare un segnale ai dipendenti che l'amministrazione è cosciente di chi lavora e chi no".
Intanto a Palazzo Cernezzi è arrivato un giro di vite sulla timbratura con controlli serrati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, licenziata un'altra dipendente del Comune: accusata di assenze e ritardi

QuiComo è in caricamento