Sull'autostrada tra Como e il confine al via controlli misti di polizia italiana e svizzera

Anche per interventi di primo soccorso

Sono iniziati oggi, mercoledì 18 settembre 2019, lungo la fascia di confine, i servizi di pattugliamento congiunti di polizia italiana e svizzera.

I servizi, effettuati in modo coordinato dagli agenti del compartimento della Polizia stradale per la Lombardia e del V Reparto Gendarmeria della Polizia cantonale, s'inseriscono nell'ambito dell'Accordo sulla cooperazione di polizia e doganale tra il Governo della Repubblica Italiana e il Consiglio Federale svizzero, firmato nell'ottobre 2013, e secondo quanto previsto dall'Intesa per i servizi congiunti sulla rete autostradale lungo la fascia confinaria tra Italia e Svizzera, firmata il 30 gennaio 2019.

I pattugliamenti misti e i posti di controllo congiunti si svolgeranno sulla rete autostradale ricompresa nell'area tra la barriera di Como Grandate e lo svincolo di Mendrisio, ma potrebbero in futuro venire estesi fino a Turate per la parte italiana e al San Gottardo per quella svizzera. I servizi, che saranno effettuati due volte al mese, comprenderanno in particolare compiti di controllo e prevenzione nell'ambito del traffico pesante e dei veicoli commerciali, nonché interventi di primo soccorso in caso d'incidenti della circolazione stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Parchi al posto delle dogane e un laghetto a Monte Olimpino: è il progetto svizzero che piace agli italiani

  • Como, donna morta in auto sotto casa del compagno: forse l'abuso di alcol la causa

  • Provano a imitare il nostro lago: ecco la rivista americana che propone mete "che sembrano il Lario"

  • Como, i furbetti del sacco rosso

Torna su
QuiComo è in caricamento