Attualità

Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

L'uomo, di 48 anni, era uscito di casa dopo l'ennesima lite con la sua consorte ed è stato fermato in piena notte a Fano, nelle Marche

Polizia di notte (repertorio)

L'amore non è bello se non è litigarello, dice il proverbio. Ma in questo caso, la conseguenza di una delle tante litigate lascia davvero sbigottiti. Un uomo di 48 anni, residente nel Comasco, come riportato anche su SkyTg 24 e su Il Resto del Carlino, è uscito di casa per smaltire la rabbia accumulata dopo una discussione con la moglie. La sua camminata però è finita a Fano, nelle Marche, a 450 km di distanza da Como. Tempo di percorrenza? Una settimana. La moglie, nel frattempo aveva fatto denuncia di scomparsa alla Questura di Como. 

Quando è stato fermato a Fano, a 450 km da casa, il 48enne ha dichiarato di non essersi accorto di aver percorso tutta quella strada. Erano le due di notte quando è stato fermato per un controllo dalla polizia. Dopo l'identificazione l'uomo è stato portato in un hotel e il giorno dopo la moglie lo è andato a prendere, con una bella sorpresa che speriamo non crei un'altra litigata: il conto dell'albergo da pagare e 400 euro di multa (sempre a carico del marito) per aver violato il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino.

Le dichiarazioni dell'uomo agli agenti: "Sono solo un po' stanco"

Come riportato su il Resto del Carlino, queste sarebbero state le dichiarazioni del comasco agli agenti che l'hanno fermato:

"Sono venuto a piedi fin qui. Non ho usato nessun mezzo. In questi giorni ho mangiato e bevuto perché la gente che ho incontrato lungo il cammino mi ha offerto acqua e cibo. Sto bene. Sono solo un po' stanco".

450km-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

QuiComo è in caricamento