menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ticosa (Foto Lorenza Ceruti)

Ticosa (Foto Lorenza Ceruti)

L'altro lago di Como, è quello tutto verde della Ticosa

Là dove la natura e Lorenza hanno messo una pezza

I coccodrilli ancora non ci sono. Ma questa eventualità, evocata dall'autrice della foto, non sarebbe poi tanto campata in aria quando si parla della Ticosa, ovvero della grande incompiuta della nostra città. Il vero pregio di Lorenza Ceruti non è solo quello di dare nuove geniali prospettive alla bellezza, Como in Bolla è solo l'ultimo esempio. La sua qualità migliore, quando l'architetto si fa vincere dal "vizio" della fotografia, è senza dubbio quello di saper ritagliare un posto in paradiso anche ad alcuni angoli dimenticati della città.

E' il caso, appunto, dell'area Ticosa, la stessa che annette anche la Santarella, eterna candidata a una risurreazione che finora non è mai arrivata. E pensare che non servirebbe nemmeno un miracolo ma solo un po' di buona politica, quella dotata di buone visioni e non certo di poteri divini. E allora ecco che questo nuovo scatto paludoso del lago della Ticosa, offerto oggi dall'occhio magico di Lorenza Ceruti, ci regala se non la speranza almeno un sorriso. E forse anche l'ennesima dimostrazione che c'è un solo elemento che riesce a nascondore la sciatteria dell'uomo: la natura.

Visto così, quel quartiere, che rimesso a nuovo lo abbiamo visto solo nei rendering delle promesse, ci offre l'ennesimo suggerimento. Niente cemento, niente parcheggi. Ma un bel polmone verde per una città che chissà se mai saprà cogliere una buona occasione per una svolta green.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia in zona gialla (rafforzata) dal 26 aprile: cosa riapre

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Per Como ultima settimana in zona arancione?

  • Coronavirus

    Tampone covid, nei supermercati arriva il kit fai da te

  • Coronavirus

    Al via il vaccino per i lombardi con più di 65 anni: come prenotare

  • Coronavirus

    La Svizzera riparte e riapre (quasi) tutto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento