social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Un pezzo alla volta gli esperti hanno smontato il mito dell'acqua e limone da bere calda la mattina: nessun beneficio accertato, anzi piuttosto qualche rischio di troppo

Acqua e limone

Il falso mito dell'acqua e limone, da bere calda, la mattina: l'abitudine di bere acqua e limone appena svegli a stomaco vuoto è tutt'altro che salutare. Non fa bene come sembra, anzi: non fa dimagrire, non “attiva” il metabolismo, rischia piuttosto di irritare o peggio danneggiare lo stomaco, potrebbe perfino danneggiare lo smalto dei denti. Vediamo perché.

Benefici soltanto presunti

benefici dell'acqua e limone al mattino sono infatti solamente presunti: si dice che acqua e limone, insieme, abbiano delle proprietà alcalinizzanti, aiutino a depurare da tossine e scorie in eccesso, abbiano pure proprietà drenanti, possano accelerare il nostro metabolismo (e quindi farci dimagrire). Niente di più falso a detta degli esperti, tra i quali c'è anche Rujuta Diwekar, una delle nutrizioniste più seguite al mondo con più di un milione di libri venduti e tradotti in 7 lingue, nonché vincitrice del 'Nutrition Award' dell'Istituto Asiatico di Gastroenterologia.

Il falso mito dell'acqua e limone

Un falso mito, appunto: niente di quanto avete appena letto, infatti, è vero o verificato. Vero è che il limone contiene tanta, tantissima vitamina C. Ma se il succo di limone, anche se diluito in acqua calda, viene bevuto a stomaco vuoto il rischio concreto è di irritare lo stomaco stesso: l'acido citrico presente nel limone infatti provoca un immediato aumento dell'acidità, abbassando il Ph e a lungo andare capace di scatenare effetti negativi anche su individui sani. Peggio ancora, quindi, se l'acqua e il limone vengono ingeriti da persone che già soffrono di problemi gastrici, come la gastrite o simili.

Altro mito da sfatare: si dice che il limone abbia un gran potere alcalinizzante. Ma non è affatto così, e vale per tutti i prodotti di cui viene decantata tale proprietà: il nostro organismo infatti, per sua stessa natura, mantiene il Ph ematico (e quindi del sangue) sembre a 7,4. In ultimo, i rischi di un'assunzione prolungata di acqua e limone possono danneggiare anche il nostro cavo orale, e sempre a causa dell'acido citrico: in particolare, gli effetti dell'acido possono essere dannosi per lo smalto dei denti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

QuiComo è in caricamento