rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Salute San Fermo della Battaglia / Via Ravona

Ospedale Sant'Anna, porte aperte a fianco delle donne con sclerosi multipla

L'ospedale aderisce all'iniziativa di Fondazione Onda

Fondazione Onda, in occasione del primo giorno della Settimana mondiale dedicata al cervello, organizza l’ Open Day dedicato alle donne con sclerosi multipla, che si terrà il 13 marzo in oltre 125 ospedali del network Bollino Rosa. Asst Lariana partecipa all’iniziativa con l’ospedale Sant’Anna, sede del Centro Sclerosi Multipla, diretto dal dottor Franco Di Palma, che afferisce alla struttura di Neurologia, diretta dal dottor Giampiero Grampa. Neurologi, neuropsicologhe, infermieri del centro, coadiuvati dai volontari della sezione comasca di AISM l’associazione Italiana Sclerosi Multipla, convenzionata con Asst Lariana, saranno presenti il 13 marzo, dalle 9.30 alle 12, con un banchetto informativo nella hall dell’ospedale per fornire informazioni e distribuire opuscoli informativi. Lo stesso giorno, sempre dalle 9.30 alle 12, sarà possibile parlare con i professionisti telefonando al numero 031/585 9785.

Fondazione Onda: "La sclerosi multipla è una malattia che ha una spiccata connotazione al femminile"

Fondazione Onda metterà a disposizione delle donne che convivono con questa malattia anche un opuscolo informativo che verrà distribuito negli ospedali e sarà caricato anche in formato elettronico sul sito www.fondazioneonda.it nella sezione Pubblicazioni. Inoltre, sul tema verranno organizzati due webinar dal titolo “Disturbi cognitivi nella Sclerosi multipla - L’importanza della diagnosi precoce” e "Disturbi cognitivi nella Sclerosi multipla - Impatto sulla qualità della vita e strategie di intervento” che saranno disponibili sui canali Youtube e Facebook di Fondazione Onda rispettivamente il 5 e il 20 marzo dalle ore 17.00 alle ore 18.00.

Obiettivo dell’iniziativa è informare e sensibilizzare pazienti, caregiver e popolazione sulla sclerosi multipla e, in particolare, sui disturbi cognitivi correlati, quali difficoltà di concentrazione, scarsa memoria, rallentamento della capacità di elaborare informazioni, sensazione di annebbiamento mentale, ma non solo. "La sclerosi multipla è una malattia neurologica degenerativa che ha una spiccata connotazione al femminile: basti pensare che le donne hanno una probabilità 2-3 volte maggiore di sviluppare la malattia rispetto agli uomini. Viene diagnosticata tra i 20 e 40 con pesanti ripercussioni sulla qualità di vita delle pazienti a causa delle disfunzioni che sono ad essa associate, le quali possono manifestarsi anche nelle fasi di esordio della stessa. Il nostro obiettivo, quindi, è essere al fianco delle donne con sclerosi multipla dando loro degli strumenti per conoscere e affrontare meglio la malattia” dichiara Francesca Merzagora, presidente di Fondazione Onda. “Le priorità e le azioni nella ”Agenda della Sclerosi Multipla e patologie correlate 2025” Agenda della Sclerosi Multipla (aism.it), definite con le persone con sclerosi multipla, indicano la strada per dare concreta possibilità di vivere la propria vita oltre la sclerosi multipla. La maggiore attenzione e il corretto approccio, anche ai disturbi cognitivi, si trasforma in qualità di vita e in questo, i centri clinici per la Sclerosi Multipla giocano un ruolo fondamentale” dichiara Mario Alberto Battaglia, direttore generale dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla-AISM e presidente della Fondazione Italiana Sclerosi Multipla FISM.

Servizi offerti

I servizi offerti saranno consultabili a partire dal 28 febbraio sul sito www.bollinirosa.it dove sarà possibile visualizzare l’elenco dei centri aderenti con indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione.

Per maggiori informazioni cliccare qui.

L’iniziativa è realizzata grazie al contributo di Bristol Myers Squibb e con il patrocinio di Associazione Italiana Sclerosi Multipla -AISM e Società Italiana di Neurologia -SIN

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Sant'Anna, porte aperte a fianco delle donne con sclerosi multipla

QuiComo è in caricamento