Mercoledì, 16 Giugno 2021
Salute

Riforma sanitaria, Centro Lago e Valli tornino con Como

La richiesta unanime da Cgil, sindaci e consiglieri regionali: staccarsi dall'Ats Montagna

Repertorio

Il Centro lago e le Valli tornino con Como: è la richiesta unanime di sindaci e consiglieri regionali a proposito della riforma sanitaria che ha assegnato quelle zone all'Ats Montagna (che comprende Medio e Alto Lario, Valtellina e Valchiavenna e Valle Camonica) staccandola dall'Ats Insubria (che comprende Como e Varese).
Giovedì 1° marzo 2018 il parere negativo sull'azzonamento così costituito è stato condiviso durante l'incontro con la sanità organizzato dalla Cgil di Como. 
Sia Alessandro Fermi, consigliere regionale uscente di maggioranza, sia Luca Gaffuri, consigliere regionale uscente di minoranza, hanno sottolineato i disagi e le problematiche scaturite dalla decisione, nel 2015, di racchiudere la zona del Centro Lago e le valli con l'Ats della Montagna. Sul punto sono intervenuti pure i sindaci di Menaggio Michele Spaggiari e di Tremezzina Mauro Guerra, sottolineando le difficoltà della cittadinanza. Unanime è arrivata la richiesta di fare "retro marcia", qualsiasi sia la maggioranza uscente dalle prossime elezioni regionali.
"Siamo soddisfatti per i contenuti emersi nel corso del dibattito - commenta Giacomo Licata, segretario provinciale Cgil Como - Gli interventi dei relatori e il dibattito con il pubblico hanno confermato quanto abbiamo sempre sostenuto dall'inizio di questa vicenda: l'azzonamento determinato da Regione Lombardia è una scelta sbagliata che ha marginalizzato la zona del Lago e delle valli".

La Cgil, con l'iniziativa di Menaggio, ha confermato l'impegno per il territorio e a favore della partecipazione dei cittadini, nella convinzione che il sistema socio sanitario sia un caposaldo del sistema del welfare territoriale e come tale va governato nella logica di rendere più semplice la vita delle famiglie.
"L'incontro è stato molto partecipato con numerosi interventi dal pubblico - aggiunge Matteo Mandressi, segreteria Cgil Como - il presidente della Comunità montana Lario Intelvese Ferruccio Rigola, rettificando le proprie posizioni di due anni fa e a nome dei sindaci della val d'Intelvi, ha chiesto a gran voce di tornare con l'Asst Lariana. Chiederemo immediatamente alla Regione, appena sarà insediata la nuova giunta, di approntare un progetto con termini temporali e modalità organizzative per riportare la rete socio sanitaria territoriale e l'ospedale di Menaggio con Como. In quella fase non si potrà prescindere dal coinvolgimento delle forze sociali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma sanitaria, Centro Lago e Valli tornino con Como

QuiComo è in caricamento