56 neolaureati in medicina e 12 in odontoiatria entrano a far parte dell’Ordine di Como

Lunedì 26 marzo la cerimonia di benvenuto e il giuramento all'Ordine

Il presidente dell'Ordine Gianluigi Spata

Lunedì 26 marzo alle 21.00, presso la sede dell’Ordine dei Medici in viale Masia 30, si terrà l’annuale assemblea dell’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Como durante la quale presteranno giuramento i giovani medici e odontoiatri neo iscritti.

Nel corso della cerimonia il presidente Gianluigi Spata e i membri del consiglio dell’Ordine di Como daranno il benvenuto a 56 neolaureati in medicina e 12 in odontoiatria. L’iscrizione all’Ordine è un momento importante nella vita professionale di un medico: è infatti il primo passo di avvicinamento alla professione, dà l’abilitazione a esercitare l’attività medica ed è l’inizio del percorso formativo di specializzazione.

Durante la serata si terrà anche il giuramento professionale. Il Codice deontologico prevede infatti che il medico e l'odontoiatra che si iscrivono per la prima volta all'Ordine siano tenuti a pronunciare il giuramento professionale. Si tratta di un atto simbolico, ma anche sostanziale, che impegna moralmente il giovane medico a osservare i precetti etici e deontologici che sono alla base della professione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • 81 morti per coronavirus all'ospedale Sant'Anna dall'inizio dell'emergenza

Torna su
QuiComo è in caricamento