Salute

Dalla parte dei bambini: la prevenzione contro abusi e maltrattamenti parte dalle scuole

“Dalla parte dei bambini”, prevenzione e sensibilizzazione per la tutela dei minori da maltrattamenti e abusi sessuali. Questa mattina si è parlato di un progetto di prevenzione per la tutela di minori da violenze ed abusi extra-familiari ed...

cuorgeneroso

"Dalla parte dei bambini", prevenzione e sensibilizzazione per la tutela dei minori da maltrattamenti e abusi sessuali. Questa mattina si è parlato di un progetto di prevenzione per la tutela di minori da violenze ed abusi extra-familiari ed intra-familiari. Il progetto di prevenzione e contrasto del maltrattamento dei minori e della pedofilia promosso dall'associazione CuorGeneroso è stato presentato, in sala Stemmi a Palazzo Cernezzi, dal vicesindaco e assessore alle Politiche Educative Silvia Magni e dal presidente dell'associazione CuorGeneroso Ierta Chiari.

"Si tratta di un progetto che ha una funzione preventiva - ha commentato Silvia Magni - Non si riferisce a situazioni conclamate anche se è evidente che questo è un fenomeno presente anche sul nostro territorio. È un occasione di formazione per chi, come gli insegnanti, sono quotidianamente a contatto con i bambini e possono cogliere in loro dei segnali ed avere un'attenzione e una sensibilità maggiore verso queste problematiche". La rilevanza dei fenomeni di maltrattamento e abuso viene monitorata tramite le chiamate che vengono effettuate al 114, il numero di emergenza infanzia. Nel periodo compreso tra gennaio e dicembre 2010, il 114 Emergenza Infanzia ha effettuato 1.732 interventi segnalati da tutta Italia. Nel 70% dei casi le chiamate effettuate giungono dalla propria abitazione e nel 13% è lo stesso bambino/adolescente che effettua la chiamata.

L'obiettivo del progetto è quello di orientare i bambini e le rispettive famiglie verso comportamenti funzionali a tutela della propria sicurezza e serenità. La fascia di età che va dai 5 ai 10 anni è quella particolarmente a rischio rispetto ai fenomeni di abuso sessuali. Per questo si è deciso di proporre il progetto "Dalla parte del bambino" in ambito scolastico coinvolgendo direttamente gli insegnanti, figure di riferimento molto importanti per il bambino. La scuola viene scelta come luogo di prevenzione e di tutela del minore. Il progetto in questione non è un progetto a termine e vede nel bambino un protagonista assoluto e attivo del progetto. Le attività che vengono sviluppate hanno l'obiettivo di prevenire le molestie e gli abusi in ambito extra e intra familiare. Per aiutare i bambini a potersi esprimere liberamente è stata posta in ogni classe una "cassetta postale dei desideri e dei pensierini", qualsiasi messaggio, disegno o pensiero viene letto dall'Associazione affinché venga mantenuto un contatto costante con i bambini e per monitorare e prevenire eventuali situazioni di pericolo o disagio. L'Associazione "Dalla parte dei bambini" ha pensato ad una serie di incontri rivolti a genitori e cittadini: gli incontri avranno luogo tutti i giovedì a partire dal 20 Ottobre al 28 Novembre 2013, nella Scuola "L.Picchi" in Via Acquanera di Como Albate dalle ore 20.30 alle 22.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla parte dei bambini: la prevenzione contro abusi e maltrattamenti parte dalle scuole

QuiComo è in caricamento