Meteo

Como: la notte di settembre più calda dal 1864

Dopo i violenti temporali di agosto, siamo tornati a temperature ben sopra le medie stagionali

Un'ondata di caldo, ben sopra le medie stagionali che si protrarrà fino al prossimo fine settimana, è la causa di queste nottate con tempertaure molto alte che spesso tolgono il sonno.

Specialmente la notte, infatti, l'afa la fa da padrona e tra domenica 13 e lunedì 14 settembre, è stata registrata la notte più calda mai misurata in questo periodo dell'anno, a metà settembre e a Sud delle Alpi: non accadeva dal 1864, quindi da oltre un secolo e mezzo, di avere temperature così alte nelle fasce notturne/ serali, sia in pianura che sulle pre-Alpi. 

Fino a domenica prossima, 20 settembre, le temperature risulteranno essere dai 2 ai 5 gradi sopra la media stagionale. 

Il meteorologo Luca Nisi, come anche riportato sul Corriere del Ticino, ha spiegato che le cause di questo caldo prolungato sono da ricercare in "un robusto anticiclone che si è instaurato sull’Europa centrale - e quindi anche sulla regione alpina – oltre alla nuvolosità a basse quote formatasi nella notte che impediscono alle basse quote di raffreddarsi".

Lasciamo quindi le copertine nell'armadio almeno fino alla fine del mese: le precipitazioni, sempre secondo Nisi, si sono spostate nel tardo autunno e settembre sarà, di fatto, un "allungamento" dell'estate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como: la notte di settembre più calda dal 1864

QuiComo è in caricamento