Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cultura

Box office: il miracolo di Siani

di Marco Albanese Alessandro Siani ancora una volta ha fatto, il miracolo. Il suo nuovo film Si accettano miracoli ha incassato 7 milioni di euro in 4 giorni e probabilmente in pochi giorni supererà sia Lo Hobbit sia Aldo Givanni e Giacomo...

451px-Sianiacastellabate

di Marco Albanese

Alessandro Siani ancora una volta ha fatto, il miracolo.

Il suo nuovo film Si accettano miracoli ha incassato 7 milioni di euro in 4 giorni e probabilmente in pochi giorni supererà sia Lo Hobbit sia Aldo Givanni e Giacomo, fermi a 12 milioni, diventando il film più ricco dell'anno e di questo Natale.

A sorpresa anche il bruttissimo film di Clint Eastwood, American Sniper, ha avuto un weekend da record con 5,6 milioni di euro e la miglior media per sala, superiore a 11.000 dollari.

Il film ha evidentemente fatto breccia nell'immaginario collettivo: l'accoppiata Eastwood - Bradley Cooper e la guerra in Iraq ha calamitato il pubblico, nonostante gli esiti siano stati quantomai modesti.

Bene anche The Imitation Game con 1,6 milioni e Big Eyes con 1,1 milioni.

nuovissima-testata-trciclo-copia

Negli Stati Uniti invece continua a svettare Peter Jackson ed il suo Lo Hobbit: altri 22 milioni per un totale di 220. Che diventano 722 nel mondo. Alla fine probabilmente sarà il film con il minore incasso della esalogia, ma i numeri sono comunque impressionanti.

Seguono il musical Into the woods che ha accumulato 91 milioni complessivi in 10 giorni e Unbroken diretto dalla Jolie, che ha raggiunto quota 87.

La miglior media per sala tra le wide releases è però quella di The Imitation Game che sale a 30 milioni complessivi e si espanderà ancora.

The Hunger Games: Il canto della rivolta parte 1 si avvicina ai Guardiani della Galassia ed alla vetta della classifica stagionale con 323 milioni in patria e 695 nel mondo. Solo 9 milioni separano i due film: il sorpasso potrebbe avvenire in poco più di 10 giorni.

In limited release fa faville Clint Eastwood che in sole 4 sale, a New York e Los Angeles, ha incassato la bellezza di 2,2 milioni di dollari in 10 giorni di programmazione. La media per sala di American Sniper è pari a 160.000 dollari: numeri da far girare la testa, in attesa che il film debutti a livello nazionale.

A most violent year ha debuttato anch'esso in 4 sale ma ha raccolto "solo" 300.000 dollari.

Big Eyes di Burton è fermo a poco meno di 10 milioni, mentre Interstellar di Nolan si è assestato sui 182 milioni di dollari, che diventano 653 worldwide. stanzedicinema.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Box office: il miracolo di Siani

QuiComo è in caricamento