Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Una marcia su Bellinzona per protestare contro i frontalieri

"Marciamo su Bellinzona". Questo il grido e l'appello di un gruppo di manifestanti che ha organizzato un'iniziativa di protesta prevista alle 17.30 di mercoledì 25 giugno a Bellinzona. La marcia organizzata vuole essere una forma di protesta...

"Marciamo su Bellinzona". Questo il grido e l'appello di un gruppo di manifestanti che ha organizzato un'iniziativa di protesta prevista alle 17.30 di mercoledì 25 giugno a Bellinzona. La marcia organizzata vuole essere una forma di protesta contro l'esclusione di alcuni cittadini dal mercato del lavoro a vantaggio dei frontalieri. La marcia è stata lanciata soprattutto sui social network. Uno degli organizzatori, Claudio Sguoto, ha raccontato al sito ticinonline.ch le ragioni della marcia su Bellinzona spiegando che i partecipanti saranno cittadini ticinesi che hanno ricevuto torti nel campo del lavoro per far posto ai frontalieri. Si tratterebbe di una iniziativa apartitica e apolitica fatta per protestare contro il governo confederale. Di fatto i manifestanti chiedono che venga subito messo in atto ciò che è stato deciso attraverso il referendum del 9 febbraio, ovvero un "no" all'utilizzo dei lavoratori frontalieri.

I manifestanti si ritroveranno alle 17.30 a piazza del Sole a Bellinzona. Il corteo si sposterà in piazza Nosetto e in piazza della Foca dove i manifestanti saranno forse ricevuti da alcuni parlamentari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una marcia su Bellinzona per protestare contro i frontalieri

QuiComo è in caricamento