Economia

Supermercati e centri commerciali: sciopero dei lavoratori

Lavoratori in lotta per chiedere il rinnovo del contratto nazionale. Dopo lo sciopero del 7 novembre,e sabato 19 dicembre ci sarà la seconda giornata di sciopero nazionale proclamato da Filcams Cgil, Fisacat Cisl e Uiltucs Uil per gli addetti...

supermercato-dic15

Lavoratori in lotta per chiedere il rinnovo del contratto nazionale. Dopo lo sciopero del 7 novembre,e sabato 19 dicembre ci sarà la seconda giornata di sciopero nazionale proclamato da Filcams Cgil, Fisacat Cisl e Uiltucs Uil per gli addetti delle aziende aderenti a Federdistribuzione oltre alle imprese di Confesercenti e della distribuzione Cooperativa. Non ci saranno iniziative sul territorio poiché è prevista una manifestazione nazionale a Milano, a cui parteciperanno un numero elevato di lavoratori.

"Dopo due anni di negoziato per la definizione di un Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, le trattative si sono rotte a causa delle rigidità e dell'atteggiamento dilatorio mantenuti da Federdistribuzione. L'associazione datoriale non solo si è rifiutata, nel corso del confronto, di prendere in considerazione la piattaforma rivendicativa presentata da Filcams, Fisascat e UILTuCS ma inoltre si è dichiarata indisponibile ad erogare aumenti salariali, così come previsto dal recente rinnovo del Ccnla Confcommercio, se non attraverso una dilazione della decorrenza e durata nel periodo 2016/2018, senza alcuna copertura per gli anni 2014/2015. Inoltre ha posto la necessità, ai fini di un presunto recupero di produttività, di determinare un grave arretramento rispetto ad alcuni istituti, intervenendo su: automatismi (scatti di anzianità, passaggio automatico dal V al IV livello?), permessi retribuiti, distribuzione dell'orario di lavoro e sospensione dell'incidenza di XIII^ e XIV^ mensilità sul trattamento di fine rapporto" continua la nota. Tali richieste, ribadite da parte di Federdistribuzione anche negli ultimi incontri avvenuti tra luglio ed ottobre, hanno di fatto sancito una distanza incolmabile tra le posizioni e reso inevitabili iniziative di lotta e mobilitazione".

Mentre per quanto riguarda la cooperazione, i sindacati "chiedono di procedere al rinnovo del Ccnl, mentre le imprese della distribuzione cooperativa avanzano richieste finalizzate ad abbassare nettamente salario e diritti lavorativi"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supermercati e centri commerciali: sciopero dei lavoratori

QuiComo è in caricamento