Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia

A San Fermo 730 sbagliati: si rischia di pagare due volte la tassa sulla casa

Errore sorto dopo la fusione con il Comune di Cavallasca

Modello 730 (foto archivio)

Un altro pasticcio della burocrazia italiana: i modelli 730 precompilati, che si possono scaricare dall'agenzia delle entrate, sono sbagliati. Succede per tutti i residenti di San Fermo della Battaglia che - dopo la fusione avvenuta con il Comune di Cavallasca a seguito del referendum del 2016 (poi ratificata nel febbraio 2017) - rischiano di pagare due volte la tassa sulla casa. Gli stessi immobili, infatti, compaiono due volte nella dichiarazione dei redditi precompilata: la prima volta per tutto l'anno 2017 (365 giorni) e la seconda volta per il periodo che va da febbraio alla fine dell'anno (325 giorni). 

Cosa è successo? L'amministrazione comunale ha spiegato che sarebbe colpa del catasto che nonostante abbia ricevuto a suo tempo tutta la documentazione necessaria inviata dal Comune di San Fermo dopo la fusione, non ha proceduto ad alcun aggiornamento. Il rischio di pagare una Irpef non dovuta è concreto, quindi, ha fatto sapere il sindaco di San Fermo Pierluigi Msascetti, verrà promossa una diffusa comunicazione nei confronti dei cittadini. Invece, rischi per le imposte di tipo comunale, come Tari e Imu, non dovrebbero essercene in quanto di competenza diretta degli uffici comunali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A San Fermo 730 sbagliati: si rischia di pagare due volte la tassa sulla casa

QuiComo è in caricamento