Mense scolastiche di Como, vince Euroristorazione

I pasti del 53% delle mense scolastiche della città arriveranno dal centro cottura di Garbagnate

Mense scolastiche

La questione delle mense scolastiche si trascina ormai da anni. Ieri, dopo l'apertura delle buste, che assegna l'incarico per circa il 53% del totale, il restante 47% rimarrà in capo alle cucine comunali, il primo epilogo. La ditta Euroristorazione ha presentato la migliore offerta per l'appalto mense con un ribasso complessivo dell'8,33% su un importo di 15.275.928 euro per tre anni, da settembre 2018 a luglio 2021. Il Comune ora procederà con le verifiche del caso prima dell'aggiudicazione. 

Sulla questione è subito intervenuto Fabio Aleotti, capogruppo del Movimento 5 Stelle Comasco. "Eravamo e siamo contrari su questa scelta, voluta dalla giunta, di esternalizzare il servizio per più della metà dei pasti senza che ci sia un risparmio ma anzi un aumento del 4,1% (il costo di un pasto passerà da 4,8 a 5 euro). Ora la speranza - proseguie Aleotti - e' che si dia veramente seguito alle promesse concordate, cioè quella di prioritariamente assumere, nella società aggiudicataria, le persone a tempo determinato non più in servizio  e quella di realizzare uno studio di fattibilità per il punto di cottura o come suggerito dal M5S per più punti unici di cottura potenziando alcune delle cucine già esistenti. Il fatto che il servizio sarà misto per i prossimi 3 anni - conclude Aleotti -  ci darà modo di fare un confronto tra il servizio privato e quello pubblico e siamo convinti, al contrario del centro destra e della lista Rapinese, che il giudizio di mamme e bambini sarà per un gradimento verso quello pubblico, viste le numerose lamentele che riceviamo nei comuni dove esiste il servizio privato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una sola cosa al momento è certa: se i pasti prima arrivavano da Como, dal prossimo anno scolastico arriveranno per il 53% da Garbagnate, dove l'azienda vincitrice dell'appalto, con sede legale in Veneto, ha il suo centro cottura più vicino alla nostra città. L'azienda, tra le più conosciute del settore, già offre i suoi pasti in altre scuole della provincia di Como. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso in barca sul Lago di Como: il video diventa virale

  • La bellissima figlia di Monica Bellucci, a Bellagio per uno spot, incanta il lago di Como

  • Matteo, giovane e coraggioso imprenditore: sceglie Como per il nuovo negozio che personalizza scarpe

  • A 84 anni Giovanni va in pensione: senza di lui il bar della dogana chiude per sempre

  • Una ciclabile da Porlezza a Menaggio lungo la vecchia ferrovia: il modo "green" per ammirare il Ceresio

  • Si tuffa ma non riemerge: ragazzo annegato a Faggeto Lario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento