Economia

Lavoratori licenziati a Como: nel 2013 sono più del doppio

Il 2013 si conferma un anno nero per il lavoro a Como e provincia. I dati forniti da Cgil di Como sui licenziamenti e la messa in mobilità parlano chiaro. La sottocommissione ammortizzatori sociali della provincia di Como ha approvato le liste di...

corteo-holcim

Il 2013 si conferma un anno nero per il lavoro a Como e provincia. I dati forniti da Cgil di Como sui licenziamenti e la messa in mobilità parlano chiaro. La sottocommissione ammortizzatori sociali della provincia di Como ha approvato le liste di mobilità dei mesi di luglio e agosto 2013. I lavoratori inseriti nelle liste sono 201, di cui 200 provengono da aziende che occupano più di 15 dipendenti e sono stati inseriti nella lista ex Legge 223/91; 1 proviene da un'azienda che occupa fino a 15 dipendenti ed è stato inserito nella lista ex Legge 236/93.

"Rispetto al mese precedente - ha commenta Franco Santambrogio, Cgil Como - le persone messe in mobilità provenienti da realtà lavorative con più di 15 dipendenti assunti sono aumentate del 3,5%. A giugno infatti erano state 193. Da gennaio ad agosto di quest'anno i licenziati inseriti nella lista ex legge 223/91 sono stati 1.273, cioè il 138,3% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Nel 2012 erano stati 534 i lavoratori licenziati inseriti nella lista ex legge 223/91".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori licenziati a Como: nel 2013 sono più del doppio

QuiComo è in caricamento