Fallimento Casinò di Campione, protesta dei dipendenti davanti alla Prefettura di Como

Incontro dei lavoratori della casa da gioco con il prefetto Coccia

Dipendenti in protesta davanti alla Prefettura di Como - 1 agosto 2018

Nuova protesta dei dipendenti del Casinò di Campione d'Italia dopo il fallimento e la chiusura della casa da gioco: dopo aver manifestato davanti al Pirellone martedì 31 luglio 2018 e aver incontrato il presidente del consiglio regionale Fermi che ha manifestato solidarietà ai lavoratori, mercoledì 1° agosto il presidio di lavoratori e sindacati si è ripetuto davanti alla Prefettura di Como. 


I dipendenti si sono riuniti davanti al palazzo di via Volta armati di striscioni e bandiere per chiedere la riapertura immediata del Casinò: 500 i lavoratori in bilico.

Il video della protesta

"Il danno -aveva spiegato ieri Giovanni Fagone Slc Cgil, segreteria regionale, dopo l'incontro in Regione- è per tutta la comunità che si trova senza risorse, oltre al danno di immagine per Campione che va a favore dei casinò di Lugano e Mendrisio che ci stanno guadagnando. Bisogna fare in fretta".

L'incontro con il Prefetto

Una delegazione è stata ricevuta dal Prefetto di Como Ignazio Coccia. "Il prefetto - racconta Fagone- ha portato la propria solidarietà ai lavoratori e ha fatto proprie le nostre istanze, così come le preoccupazioni per l'indotto lavorativo e la comunità. Coccia ha detto che scriverà una relazione che sarà inviata al Ministero dell'Interno - ha proseguito il sindacalista- in cui farà una fotografia della situazione, delle problematiche e delle richieste sindacali che condivide perchè salvaguardano l'intero paese. Tutto ovviamente nell'ambito delle sue competenze e del quadro legislativo". 

L'azione di sindacati e lavoratori non si ferma qui: i rappresentanti fanno sapere che il presidio rimarrà a Campione d'Italia, mentre "sono state fatte tre richieste di incontro a livello nazionale al Ministero dell'Interno, a quello dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture - conclude Fagone- e nei prossimi giorni non escludiamo di andare a Roma".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 13 aprile

  • Turismo sul Lago di Como, si prospetta una tragedia economica

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Isolamento estremo: a Fino Mornasco dal 22 febbraio una famiglia con 2 bimbe non esce di casa

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento