rotate-mobile
Economia Como Centro / Viale Cesare Battisti

Como, operatori del mercato scrivono al Comune: "Annulli la tassa di occupazione del suolo pubblico"

La richiesta riguarda il pagamento per l'anno in corso, vista la pesante situazione economica

Gli operatori del mercato di Como che aderiscono all'associazione Goia (Gruppo organizzato imprese autonome) hanno scritto al Comune di Como per lanciare un appello, un vero e proprio grido d'iuto: chiedono di annullare per il 2022 il pagamento della COSAP, cioè della tassa di occupazione del suolo pubblico. Nella lettera sono contenute le ragioni di tale richiesta inoltrata al sindaco Mario Landriscina e, per conoscenza, agli assessori Marco Butti (Commercio) ed Elena Negretti (Polizia locale) e alla dirigente del settore Commercio, Antonietta Marciano.

"Desideriamo portare alla sua conoscenza la seguente situazione - si legge nella lettera -. Noi commercianti stavamo guardando con flebile fiducia alla ripresa, ma ci troviamo a fare i conti giornalmente con aumenti di carburante, aumenti del costo della merce e caro vita alle stelle. I mercati sono vuoti stile lockdown e le prospettive future appaiono negative. In questa situazione - spiegano gli operatori del mercato - diventa quasi impossibile il pagamento della COSAP e chiediamo pertanto un Vostro sostanzioso aiuto: che questa tassa venga annullata per l'anno in corso. Non possiamo far fronte a tutte le spese e restare a galla, noi piccoli veniamo sacrificati a vantaggio del grandi centri commerciali e del colossi dl vendita online. Purtroppo In questo momento storico a dir poco catastrofico, dopo esserci lasciati alle spalle due anni di pandemia che ci hanno messo in ginocchio, non vediamo altre vie di uscita".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, operatori del mercato scrivono al Comune: "Annulli la tassa di occupazione del suolo pubblico"

QuiComo è in caricamento