Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

"Se non paghi ammazzo tua sorella": arrestato uno svizzero a Ponte Chiasso

Il 56enne è stato fermato dai carabinieri di Como con l'accusa di tentata estorsione

I Carabinieri di Como hanno arrestato martedì 17 dicembre a Ponte Chiasso un 56enne italo-svizzero, che vive a Capolago (CH), con l’accusa di tentata estorsione. L'uomo pretendeva da un 60enne comasco 30mila euro e sperava di ottenerli spaventarlo con foto, inviate tramite WhatsApp, di sé stesso con in mano una rivoltella e didascalie tipo: "Ammazzo tua sorella con un colpo di pistola". 
È stata la vittima a rivolgersi ai carabinieri di Como, a cui ha anche spiegato come si è trovato coinvolto nella vicenda: i due infatti fino a qualche anno prima erano in affari, per via di un’operazione immobiliare congiunta che la vittima avrebbe proposto all’italo-svizzero e che avrebbe fruttato un grosso guadagno a fronte di un piccolo investimento. Proprio alcuni rancori maturati riguardo a questa vicenda avrebbero spinto il 56enne alle minacce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se non paghi ammazzo tua sorella": arrestato uno svizzero a Ponte Chiasso

QuiComo è in caricamento