Spaccio di droga al cimitero di Figino Serenza: arrestato ragazzo di 20 anni

Al giovane, residente in paese, sono stati sequestrati oltre 30 grammi di marijuana

Carabinieri di Cantù

Spacciava droga nel parcheggio del cimitero di Figino Serenza: per questo un ragazzo di 20 anni del paese è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Cantù. L'accusa è di detenzione ai fini di spaccio.

L'arresto è avvenuto nella notte di mercoledì 28 novembre 2018 nell'ambito di una serie di controlli si alcune persone in sosta nel parcheggio antistante il cimitero di Figino Serenza, meta, secondo le numerose segnalazioni giunte alla Centrale Operativa, di personaggi dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’attenzione dei militari è stata attirata dal comportamento di un giovane che, alla vista dei Carabinieri, si è mostrato particolarmente agitato e preoccupato.
Il giovane, M.L., 20 anni, abitante a Figino Serenza, è stato quindi perquisito dai militari che hanno trovato all’interno del suo borsello 10 involucri di marijuana, pronti per essere venduti.

A bordo della sua autovettura, inoltre, sono stati trovati altri 4 involucri in cellophane contenenti altrettante dosi dello stesso stupefacente. In casa, invece, il giovane aveva un bilancino elettronico atto alla pesatura dello stupefacente, oltre alla somma di 65 euro in banconote di piccolo taglio occultata all’interno di un barattolo, ritenuto essere il provento dell’attività di spaccio.

Nel complesso, dunque, al 20enne sono stati sequestrati 31,14 grammi di marijuana ed è stato arrestato con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Processato con rito direttissimo nella mattinata di giovedì 29 novembre, il Tribunale di Como lo ha condannato a mesi 4 di reclusione, disponendo la sua remissione in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Monet, Cézanne, Renoir, Gauguin e Van Gogh: a Lugano arrivano i capolavori della collezione Emil Bührl

  • Parchi al posto delle dogane e un laghetto a Monte Olimpino: è il progetto svizzero che piace agli italiani

  • Como, donna morta in auto sotto casa del compagno: forse l'abuso di alcol la causa

  • Provano a imitare il nostro lago: ecco la rivista americana che propone mete "che sembrano il Lario"

Torna su
QuiComo è in caricamento