Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Rapinese, tackle e (quasi) gol: i servizi di via Vittorio Emanuele verso la riapertura

"Ci dovrà essere un limite all’incapacità di risolvere i problemi della città. Penso che per decoro questo limite debba essere rappresentato dai giardinetti di via Vittorio Emanuele. I bambini spesso devono fare la pipì lungo i muri perché i...

Rapinese, tackle e (quasi) gol: i servizi di via Vittorio Emanuele verso la riapertura

"Ci dovrà essere un limite all'incapacità di risolvere i problemi della città. Penso che per decoro questo limite debba essere rappresentato dai giardinetti di via Vittorio Emanuele. I bambini spesso devono fare la pipì lungo i muri perché i servizi sono inagibili da mesi. Devono tornare puliti e fruibili, lo dobbiamo a cittadini che pagano le tasse e va fatto per una questione di decenza".

Alessandro RapineseAl termine di questo intervento (non senza toni anche provocatori) pronunciato lunedì scorso in consiglio comunale, il capogruppo di Adesso Como, Alessandro Rapinese, presentò anche una mozione di biasimo per il sindaco Mario Lucini, che pure non trovò il consenso unanime di tutti i consiglieri di opposizione. Però, alla fine, la doppia "entrataccia" sulla giunta a qualcosa ha portato (così come, va riconosciuto, sullo stesso tema - qualcosa come un anno e mezzo fa - si mosse il consigliere comunale dei Cinque Stelle, Luca Ceruti). Come testimonia in maniera inequivocabile la fotografia in alto, stamane l'assessore al Patrimonio di Palazzo Cernezzi, Marcello Iantorno, accompagnato dai tecnici comunali, ha ispezionato di persona i due bagni pubblici del parchetto, sigillati e devastati da tempo immemore. E, a quanto pare, una prima rimessa in ordine dovrebbe arrivare a breve.

sdr"In realtà - precisa Iantorno - stiamo studiando una soluzione definitiva per garantire il buono stato e la fruibilità dei servizi sul lungo periodo. L'obiettivo è realizzare un intervento che assicuri il funzionamento costante dei due bagni e per manternerli in ordine non è esclusa anche la possibile presenza regolare di sorveglianza. Un progetto in merito c'è e spero di poterlo portare all'attenzione della giunta già nella seduta della prossima settimana. Ma siccome capisco il disagio che crea la chiusura dei due servizi, nell'attesa che il progetto principali compie il suo percorso, quasi certamente garantiremo una riapertura temporanea in tempi brevi, pur tenendo conto che le strutture portano i segni di vandalismi e danni davvero notevoli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinese, tackle e (quasi) gol: i servizi di via Vittorio Emanuele verso la riapertura

QuiComo è in caricamento