rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Mariano Comense

Ragazzini riuniti al parchetto, 42enne gira tra loro con un coltello di 23 centimetri

Impauriti hanno chiamato il 112

Ieri sera 28 aprile verso le 22.00, un gruppo di adolescenti mentre era riunito sulle staccionate dello skate-park di Via Pietro Nenni di Seregno (in provincia di Monza ma confinante con Mariano Comense) - luogo di aggregazione di ragazzini minorenni - ha visto avvicinarsi un uomo adulto con un coltello in mano che, completamente ubriaco, diceva frasi incomprensibili alternandole a improvvisi scatti come fosse fuori di sé.

Impauriti e preoccupati i giovani hanno chiamato il 112 e hanno dato l’allarme ed ecco che, subito dopo, dalla vicina caserma dei carabinieri, sono arrivate due gazzelle del radiomobile.

Scesi dall’auto i militari, dopo una breve ispezione del parco hanno individuato l’uomo che però, anche dopo la perquisizione, è risultato non avere alcuna arma con sé e provava a giustificarsi dicendo che aveva in mano un ramoscello appena raccolto e che il suo fare aggressivo era dovuto al fatto che stesse litigando al telefono con la sua compagna.

Ma le testimonianze dei ragazzi erano chiare e concordanti e così, mentre un equipaggio si occupava di trattenere l’uomo, gli altri militari si sono messi alla ricerca del coltello trovandolo poco dopo tra i cespugli.

A quel punto l’uomo, un 42enne hondurégno, impiegato, residente a Garbagnate Monastero (Lecco), incensurato, ha prima ammesso che fosse il suo e poi ha provato a ritrattare. L’uomo è stato quindi accompagnato in caserma dove, al termine degli accertamenti, è stato denunciato è per porto di armi e oggetti atti ad offendere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzini riuniti al parchetto, 42enne gira tra loro con un coltello di 23 centimetri

QuiComo è in caricamento