Tragedia sui monti di Sorico: cacciatore morto per prendere un cervo

L'uomo aveva 53 anni

Un uomo di 53 anni è morto, nella mattinata di sabato 14 settembre 2019, precipitando in una valle nei boschi sopra Sorico. Contrariamente a quanto circolato nei primi momenti dalla tragedia, l'uomo si trovava nei boschi con un amico non in cerca di funghi, ma per una battuta di caccia.

Secondo quanto appreso successivamente, i due erano impegnati nel tentativo di recupero di un cervo colpito e caduto in fondo a una valle quando è avvenuta la tragedia. Nello sforzo di issare l'animale sul sentiero, qualcosa è andato storto e i due amici sono precipitati nella scarpata. Un volo di oltre 20 metri che non ha lasciato scampo al 53enne. Il compagno, ferito ma non in modo grave, ha dato l'allarme, ma la corsa dei soccorritori si è rivelata inutile.

Il medico, giunto poco dopo con l'elisoccorso, altro non ha potuto se non constatare il decesso. Il recupero della salma è stato poi effettuato dalla squadra del Soccorso Alpino di Dongo con il supporto dei colleghi della Stazione Lario Occidentale Ceresio, trasportati direttamente sul posto in elicottero.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Lite al ristorante tra due amici: ferito un 26enne a Cermenate

  • Auto in contromano in autostrada: paura nella notte sulla A9

Torna su
QuiComo è in caricamento