menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Jpeg

Jpeg

Info-point, mezzo milione per questo? Impossibile ma qualcuno deve spiegare

Anche sulla base delle segnalazioni di due consiglieri comunali di opposizione - Francesco Scopelliti per le porte rimaste incredibilmente aperte mercoledì notte, Alessandro Rapinese per i climatizzatori "murati" e le temperature polari -...

Ora però - che tocchi allo Studio Pandakovic che ha progettato l'opera o all'amministrazione comunale - serve una risposta chiara su una situazione che oggi appare inaccettabile. L'incredibile vicenda dei climatizzatori per il riscaldamento sostanzialmente "murati" dietro la pannellatura rossa necessita di una presa di posizione istituzionale. Perché i casi sono due: o davvero la struttura costata quasi mezzo milione di euro pubblici (480mila per l'esattezza, tra Comune e Regione) è stata progettata con un sistema di riscaldamento inadeguato, e la cosa - che vogliamo credere impossibile - sarebbe gravissima. Oppure è stato sbagliato l'arredo attorno agli impianti, visto che da Palazzo Cernezzi è stato affermato che i pannelli rossi ora (orribilmente) rimossi per lasciar uscire l'aria calda dalle "cripte" erano teoricamente provvisori. infopoint-12dic15-1In attesa di una parola ufficiale, le certezze sono due: venerdì pomeriggio all'info-point da mezzo milione si lavorava con meno di 14 gradi, tra stufette e caloriferi elettrici di fortuna disseminati ovunque; e a oggi la parete principale della struttura "espone" due impresentabili voragini da cui spuntano in maniera rozza e approssimativa i climatizzatori attaccati alle mura del Broletto, con annessi cavi e prese a vista. Il che, con un tributo di fondi pubblici vicino al mezzo milione, davvero non può essere.

Diamo dunque per scontato che la situazione sia destinata a cambiare radicalmente nell'arco di poche ore. Ma nel contempo è come minimo lecito attendere a breve una parola ufficiale da Palazzo Cernezzi per capire cosa sia accaduto, cosa stia accadendo (ed eventualmente con quali costi) tra le pareti vetrate fuori, ma appannate dentro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

social

Lago di Como, Casa Brenna Tosatto: l'arte della bellezza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento